Blitz quotidiano
powered by aruba

Usa 2016, allerta terrorismo: “Rischio attacchi Al Qaeda il giorno prima del voto”

NEW YORK – Non solo gli hacker russi minacciano l’Election Day in Usa. Alla vigilia del voto presidenziale l’allerta è massima anche per possibili attacchi terroristici. L’Fbi ha già messo in guardia le autorità New York, e non solo, in merito a possibili attentanti da parte di militanti di al Qaeda. Secondo l’intelligence il rischio sarà maggiore nella giornata di lunedì 7 novembre, il giorno prima della chiamata alle urne. Ma è alta tensione già da questo fine settimana, quando è in programma la tradizionale maratona di domenica 6 novembre, alla quale parteciperanno 50 mila persone.

”Siamo consapevoli delle informazioni – fa sapere la polizia di New York alla tv Usa Cbs – Stiamo lavorando con l’Fbi e l’antiterrorismo”. Nel mirino dei terroristi ci sarebbero almeno tre stati americani: New York, luogo simbolo degli attentati alle Torri gemelle e anche quello in cui sia Donald Trump che Hillary Clinton attenderanno i risultati elettorali, Texas e Virginia, dove ha sede il Pentagono.

L’Fbi ha già fatto sapere di essere a lavoro a stretto contatto con le autorità federali, statali e locali per identificare e fermare ogni possibile minaccia per tempo. Tra le misure di sicurezza richieste, un maggior controllo ai seggi elettorali che potrebbero essere obiettivo di lupi solitari o violenti.