Blitz quotidiano
powered by aruba

Usa 2016. Chiese nere esortano i fedeli ”Andate a votare”

USA, NEW YORK – Le chiese nere a New York e in tutti gli Stati Uniti scendono in campo chiedendo ai fedeli di votare, portando “le anime alle urne”. “Siamo stati tutti in preda all’amarezza, ma ora chiederò a Dio cosa fare, e andrò a votare”, ha detto il reverendo James Forbes della chiesa di Riverside, a Manhattan, in una funzione per incoraggiare i fedeli ad andare alle urne.

Molti afroamericani hanno già espresso la loro preferenza con l’early voting, il voto anticipato, di meno però rispetto a quattro e otto anni fa, quando si mobilitarono in massa per eleggere Barack Obama. “C’è apatia, ma nessuno deve rimanere a casa, domani si deciderà cosa succederà nel prossimo secolo”, ha sottolineato da parte sua il pastore Sam Nicolas della Evangelical Crusade Christian Church di Brooklyn.

Anche il sindaco della Grande Mela, Bill de Blasio, è intervenuto nel corso di una funzione alla Bethlehem Baptist Church di East New York, a Brooklyn: “Ci sono persone che hanno cercato di creare un clima di negatività – ha detto – mentre è’ il momento di respingere l’odio e la divisione con un risultato clamoroso”.

In Pennsylvania, uno dei principali Stati in bilico, il reverendo Mark Tyler della Mother Bethel Church di Filadelfia, ha detto: “C’è chi dice che per fare questo Paese grande di nuovo bisogna escludere alcune persone, mentre questo Paese è sempre stato grande perchè è aperto a tutti”. Un chiaro riferimento alle politiche anti-immigrati di Donald Trump.