Blitz quotidiano
powered by aruba

Usa 2016. Giudici respingono no di Trump ingresso rifugiati

Mentre martedi si svolgevano le primarie nel New Hampshire il candidato repubblicano Donald Trump ha ribadito il suo no all'ingresso dei rifugiati negli Usa, anche se due giudici hanno respinto la seconda richiesta del Texas di bloccare il programma del governo di Washinton sul reinsediamento dei profughi siriani nello stato.

USA, WASHINTON – Mentre martedi si svolgevano le primarie nel New Hampshire il candidato repubblicano Donald Trump ha ribadito il suo no all’ingresso dei rifugiati negli Usa, anche se un giudice federale ha respinto la seconda richiesta del Texas di bloccare il programma del governo di Washinton sul reinsediamento dei profughi siriani nello stato.

Dopo il no del magistrato federale, anche il giudice distrettuale di Dallas David Godbey ha bocciato la domanda. La decisione rappresenta un duro colpo per il governatore repubblicano del Texas Greg Abbott che, dopo gli attentati di Parigi, aveva promesso di bloccare l’arrivo dei rifugiati nel suo stato.

“La Corte non nega che i rifugiati siriani pongano qualche rischio, sarebbe stupido dire il contrario – ha scritto Godbey – ma nel nostro Paese è l’esecutivo federale che ha il compito di valutare tale rischio, non gli Stati e non i tribunali”. Nel mese di dicembre, il Texas è diventato il primo stato a portare la questione in tribunale, seguito un mese più tardi dall’Alabama, altro stato sudista.