Blitz quotidiano
powered by aruba

Usa 2016. Polvere sospetta in lettera a Trump, innocua

USA, NEW YORK – Una busta contenente una sospetta polvere bianca è stata recapitata all’ufficio della campagna del candidato repubblicano alla Casa Bianca Donald Trump a New York, creando allarme. Più tardi la polvere si è però rivelata innocua.

La busta era indirizzata al Manhattan’s Trump Tower, vicino a Central Park, ha riferito la polizia. Una persona dello staff l’ha aperta e ha immediatamente chiamato gli agenti. Cinque membri dello staff di Trump che lavorano nell’ufficio e l’agente di polizia che è intervenuto sono stati temporaneamente isolati, mentre la sostanza veniva analizzata.

Poche ore dopo, le autorità hanno dichiarato che la polvere non era pericolosa ma che ci sarebbero voluto altri test per determinare cosa fosse. Nel 2001 delle lettere all’antrace, sottoforma di polvere bianca, furono spedite in diversi uffici americani, uccidendo cinque persone e suscitando una psicosi in tutti gli Stati Uniti, già duramente colpiti dagli attentati dell’11 settembre solo poche settimane prima.