Blitz quotidiano
powered by aruba

Usa 2016. Stratega, ora praticamente impossibile sostituire Trump

USA, WASHINGTON- Sostituire Donald Trump a questo punto della campagna elettorale sarebbe difficilissimo. Anche se, cosa assai improbabile, il tycoon dovesse accettare di farsi da parte.

Lo ha ammesso lo stratega repubblicano Karl Rove dopo il dibattito tv con tra il tycoon e Hillary alla Washington University di St. Louis, in Missouri.

“E’ praticamente impossibile sostituire qualcuno nel mese di agosto, figuriamoci in ottobre”, ha spiegato Rove. ”Prima di tutto bisognerebbe convocare un comitato di 160 membri della Convention repubblicana per selezionare il nuovo candidato, e gia’ questo porterebbe al caos”, ha rilevato.

”Poi non si saprebbe come gestire chi ha gia’ votato per corrispondenza oppure all’estero”. Inoltre, secondo Michael McDonald, docente di scienze politiche della Florida State University, oltre 400 mila americani hanno gia’ espresso la propria preferenza, e tantissimi altri lo faranno in questi giorni.