Blitz quotidiano
powered by aruba

Usa 2016. Trump, processo per accuse truffe Trump University

USA, SAN DIEGO – Se Donald Trump sarà eletto presidente degli Stati Uniti le sue grane inizieranno pochi giorni dopo il voto. E’ stata infatti fissata per il 28 novembre la data di inizio del processo a San Diego, California, sull’attività della Trump University. Processo nel corso del quale il tycoon sarà chiamato a testimoniare per rispondere all’accusa di truffa.

Trump può comunque tirare un sospiro di sollievo, evitando di finire sotto il torchio dei magistrati durante il rush finale della campagna elettorale, col rischio di compromettere la sua corsa verso la Casa Bianca.

Tutto nasce da una class action avviata da alcuni degli iscritti alla Trump University, la cui missione da statuto era quella di insegnare a fare accordi nel campo degli investimenti immobiliari. Il tutto insegnato da tutor direttamente scelti da Trump ed a un costo di circa 35.000 dollari a persona. Ma in tanti hanno denunciato che tra i ‘docenti’ e Trump non ci fosse alcun legame, e che molti degli insegnanti non avevano l’esperienza necessaria.

Un’accusa in parte riconosciuta dallo stesso Trump. Il caso e’ affidato al giudice federale della corte distrettuale di San Diego Gonzalo Curiel, più volte attaccato da Trump che lo accusa di essere fazioso e di avere dei pregiudizi per essere stato eletto dal presidente Obama e per essere di origine ispanica.

Ma tra i guai del candidato repubblicano non c’e’ solo San Diego: una seconda class action contro l’attività della Trump University è stata avviata anche a New York.