Cronaca Mondo

Usa, bando musulmani entra in vigore il 29 giugno: come funziona

Usa, bando musulmani entra in vigore il 29 giugno: come funziona

Usa, bando musulmani entra in vigore il 29 giugno: come funziona

NEW YORK – Il bando voluto da Donald Trump contro i cittadini in arrivo da sei Paesi a maggioranza musulmana è entrato il vigore il 29 giugno. Un bando che però esce parzialmente modificato dopo i paletti imposti dalla Corte Suprema, che ne ha dichiarate illegittime alcune parti.

Il Dipartimento di Stato chiarisce, in delle linee guida, chi può entrare e chi no in base al criterio di relazione ‘bona fide’ con un a persona o un’entità negli Stati Uniti stabilito dai nove saggi. Il Dipartimento di Stato precisa che potranno entrare genitori e genitori acquisiti negli Stati Uniti perché considerati famiglia, così come i fratellastri e le sorellastre.

I nonni, in base alle linee guida, non sono invece inclusi nell’idea di famiglia nel senso stretto. Il bando scatterà ufficialmente la sera del 28 giugno alle 20.00 locali, le ore 2.00 del mattino di venerdì 29 giugno in Italia. Nel concetto di famiglia stretta, secondo il Dipartimento di Stato, rientrano i genitori, inclusi quelli acquisiti, la moglie o il marito, i figli, il genero, la nuova e fratellastri e sorellastre”. Nella definizione dell’amministrazione Trump non rientrano invece i nonni, le zie, gli zii, le nipoti, i nipoti, i cugini e gli altri membri della famiglia allargata”.

To Top