Cronaca Mondo

Dylann Roof, condannato a morte killer strage Charleston FOTO

Dylann Roof, condannato a morte killer strage Charleston

Dylann Roof, condannato a morte killer strage Charleston

CHARLESTON – E’ stato condannato a morte Dylann Roof, il giovane bianco autore del massacro nella chiesa della comunità afroamericana metodista a Charleston, in South Carolina, dove aprì il fuoco il 17 giugno 2015 uccidendo 9 neri. Lo ha deciso la giustizia federale.

Dylann Roof, suprematista bianco, ora sarà messo a morte. La condanna è arrivata al termine del processo. Roof ha 22 anni.

Roof aveva sparato e u****o tre uomini e sei donne nella chiesa metodista Emanuel African dopo aver comprato lui stesso in un negozio, nell’aprile dello stesso anno, la Glock calibro 45 usata per la strage. Il giovane aveva pianificato ogni dettaglio del suo crimine negli ultimi sei mesi e sperava che il suo gesto innescasse una nuova guerra civile negli Usa a sfondo razziale tra bianchi e neri, ha rivelato il suo compagno di stanza, Dalton Tyler.

Alle 21 di quel 17 giugno sono tutti seduti in chiesa attorno a un tavolo per discutere della Bibbia. Tutti i partecipanti sono di pelle nera, tranne uno: Dylann Roof.  Solo qualche minuto, e sarà proprio lui a sparare e uccidere coloro che lo avevano accolto, senza pregiudizio, in un gruppo di preghiera.  La vicenda innescò polemiche negli Usa sulla facilità di accesso alle armi (foto Ansa).

To Top