Blitz quotidiano
powered by aruba

Usa, pianista Kholodenko trova le figliolette uccise in casa

DALLAS  – Il noto pianista ucraino Vadim Kholodenko ha trovato morte in casa a Fort Worth, Texas, le proprie figliolette di 1 e 5 anni, Michaela e Nika. Nella stessa casa anche la ex moglie 31 anni anche lei gravemente ferita da un coltello e in stato di choc.

Il musicista, che ha 29 anni, era passato nell’abitazione per prendere le due bimbe, che vivevano con la madre dopo il recente divorzio della coppia. L’uomo non è sospettato e collabora con gli inquirenti. La donna, Sofia Tsygankova, russa, è stata subito ricoverata in ospedale e verrà sottoposta ad una perizia psichiatrica.

Kolodenko, scrive il quotidiano the Fort Worth Star-Telegram, ha chiamato i soccorsi alle 9:30 di mattina ora locale. Sui corpi delle due bambine non sono stati trovati evidenti segni di violenza: la causa della morte, quindi, è ancora da capire.

Kholodenko, che ha lavorato anche con Iuri Bashmet e Vladimir Spivakov, aveva vinto nel 2013 la prestigiosa competizione pianistica Van Cliburn International.

La coppia si era sposata nel 2010. La famiglia aveva vissuto a Mosca fino, ma nel 2014 si era trasferita negli Stati Uniti. Quell’anno Kholodenko, che era nato a Kiev, aveva raccontato al quotidiano the Fort Worth Star-Telegram di voler chiedere la cittadinanza americana e di voler crescere la propria famiglia nella cittadina texana.

La moglie aveva a sua volta detto di essere felice del trasferimento anche perché sperava che sarebbe stato più facile trovare una cura per i problemi di pelle di cui soffriva la piccola Nika.

In una precedente intervista del 2013 il pianista aveva parlato dello stress a cui era sottoposta la sua famiglia per i suoi continui viaggi di lavoro: “Ho una figlia di quasi un anno, e non voglio che cresca senza un padre”.

La coppia si era separata lo scorso novembre, ma già da agosto i due non vivevano più insieme.

 


PER SAPERNE DI PIU'