Cronaca Mondo

Usa. Trump scettico su hacker russi, ”Rivelerò cose ignote”

Donald Trump

Donald Trump

USA, WASHINGTON – Donald Trump ha ribadito il suo scetticismo sulle conclusioni dell’intelligence Usa in merito alle ingerenze russe nelle elezioni, ricordando l’errore sulle armi di distruzione di massa in dotazione a Saddam, e ha sostenuto di sapere “cose che altre persone non sanno”, promettendo di rivelarle “martedì o mercoledì”.

Il presidente eletto ha inoltre ammonito che “nessun pc è sicuro ,voglio che l’intelligence sia sicura perché sono accuse molto serie”, ha proseguito Trump, che questa settimana incontrerà i suoi vertici per avere i dettagli della vicenda. “Se si guarda alle presunte armi di distruzione di massa di Saddam fu un disastro, è stato un errore”, ha aggiunto. “Penso non sia giusto se non lo sanno”, ha sottolineato.

Poi ha promesso rivelazioni: “So un sacco di cose in materia di hackeraggio. E hackerare è una cosa molto difficile da provare. Quindi potrebbe essere qualcun altro. E so cose che altri non sanno, e so che gli 007 non possono essere sicuri della situazione. Lo scoprirete martedì o mercoledì”.

Il presidente eletto ha inoltre invitato ad evitare l’uso dei pc quando si tratta di materiale delicato: “E’ molto importante, se si ha qualcosa di davvero delicato, scriverlo e consegnarlo con un corriere, anche se è un mezzo dei vecchi tempi, perché vi assicuro che nessun computer è sicuro”.

To Top