Cronaca Mondo

Usa, uragano Harvey perde potenza: ora si teme per allagamenti

Usa, uragano Harvey arrivato in Texas. E' il più violento degli ultimi 50 anni

Usa, uragano Harvey arrivato in Texas. E’ il più violento degli ultimi 50 anni

WASHINGTON – L’uragano Harvey si è schiantato sul Texas colpendo con forti venti, più di 200 km/h e piogge torrenziali provocando black out e decine di feriti. La tempesta però è stata declassata dal livello 4 al 1 in poche ore. Il timore adesso è per gli allagamenti causati dai forti temporali che continueranno a colpire il Texas nei prossimi giorni. Finora sono già caduti 40 centimetri di pioggia.

Harvey ha toccato terra sulla costa di Copano Bay, a Corpus Christi, centro industriale di circa 350 mila abitanti ora trasformato in una città fantasma, si contano decine di feriti per i crolli provocati dalla furia della tempesta, di cui almeno uno in condizioni molto gravi, tutti trasportati in un ospedale d’emergenza. Almeno 200.000 persone sono rimaste senza luce.

L’arrivo di Harvey, scrive la Cnn, ha costretto migliaia di residenti a scappare la costa del golfo del Texas, sperando di evitare così l’ira di un ciclone sempre piu’ minaccioso, destinato a scuotere un’area del Texas nella quale sorgono raffinerie, impianti chimici e mettendo in pericolo di inondazione Houston, la quarta piu’ grande città dello stato. Il governatore del Texas Greg Abbott ha ammonito che l’uragano potrebbe causare ”un disastro molto maggiore” e le previsioni lo paragonano a Katrina, uno dei piu’ mortali che abbia mai colpito gli Stati Uniti.

”Sappiamo di avere milioni di persone che stanno per subire l’impatto di questo urgano” ha detto Dennis Feltgen, un portavoce e meteorologo del Centro Nazionale degli uragani. ”Noi preghiamo veramente che la gente stia ascoltando i responsabili dei servizi di emergenza e si metta al riparo dal pericolo”.

Le autorità locali hanno chiesto agli abitanti di Corpus Christie, la città principale della zona colpita dall’uragano, di far bollire l’acqua prima di berla. Il sindaco di Rockport, 50 chilometri da Corpus Christi, ha chiesto ai cittadini che hanno deciso di restare nelle loro case di scriversi il codice fiscale sulle braccia per rendere più semplice l’eventuale identificazione in caso restino vittime dell’uragano. Harvey, come annunciato dall’azienda dell’elettricità Ercot, ha lasciato 211.000 case senza corrente.

Durante la notte, venti pesanti già avevano cominciato a provocare danni a Corpus Christi, la città piu’ vicina al centro dell’uragano. Il coperchio di un cassonetto della spazzatura era volato in un parcheggio dietro alcuni hotel situati sull’argine. Un semaforo era stato rovesciato ma ancora illumina, con i fili dissotterrati. Il presidente Donald Trump ha annunciato di avere firmato la proclamazione di stato di calamità naturale per il Texas. Lo ha fatto durante la notte con un post su Twitter, prima ancora che l’uragano approdasse sulle coste dello stato.

 

To Top