Cronaca Mondo

Violenta figlia davanti alla madre, poi con lei la uccide e la fa a pezzi

Violenta figlia davanti alla madre, poi con lei la fa uccide e la fa a pezzi

Violenta figlia davanti alla madre, poi con lei la fa uccide e la fa a pezzi

PITTSBURGH – Violenta la figliastra davanti agli occhi di sua madre, che assiste volontariamente per dare al compagno “maggior piacere”. Poi la droga, la fa a pezzi e la uccide. L’uomo, Jacob Sullivan, è stato arrestato con l’accusa di sequestro di persona, stupro e omicidio. In manette è finita anche la compagna, Sara Packer, accusata di omicidio e “reati connessi”.

I due, secondo quanto riferisce il tabloid britannico The Daily Mail, avrebbero progettato l’omicidio della ragazzina, Grace Packer, per oltre un anno, finendo per eseguirlo lo scorso luglio.

Dopo l’assassinio i due non denunciarono la scomparsa della ragazza alla polizia, e la donna continuò a percepire l’assegno della previdenza sociale della giovane, affetta da disturbi mentali. I due avrebbero magari potuto passarla liscia se lo scorso novembre due cacciatori non avessero trovato i resti di Grace in un bosco.

Gli investigatori sono così risaliti alla verità e hanno arrestato la coppia, che viveva a Quakertown, in Pennsylvania. Dalle indagini è emerso che l’uomo, dopo aver violentato la ragazzina davanti alla compagna, l’aveva drogata e chiusa in soffitta, sperando che morisse soffocata. Ma Grace era sopravvissuta, e così Sullivan l’ha strangolata.

Lui e la compagna avevano quindi nascosto il corpo in casa, ma ad un certo punto avevano deciso di sbarazzarsene definitivamente: lo avevano fatto a pezzi con una sega e sepolto in un bosco. Ma lì i resti di Grace sono stati ritrovati, e i genitori adottivi della ragazzina sono stati arrestati.

 

To Top