Blitz quotidiano
powered by aruba

YOUTUBE Canada, cade aereo: muore ex ministro Jean Lapierre

MONTREAL – E’ di sette morti il bilancio del piccolo aereo caduto in Quebec, in Canada. Secondo i media locali e la Bbc, fra le vittime c’è anche un cameraman ed ex ministro canadese, Jean Lapierre. Lo schianto è avvenuto nei pressi dell’aeroporto, forse a causa di condizioni meteorologiche non ideali per volare. Le autorità hanno avviato indagini per accertare le cause dell’incidente.

Secondo alcuni testimoni citati dalla stampa canadese, lo schianto è stato violento e l’aereo di sarebbe spaccato in tre parti. Il piccolo velivolo era partito dall’aeroporto regionale di St. Hubert, a sud di Montreal, e si è schiantato a Iles-de-la-Madeleine.

Il medico legale provinciale ha detto in un comunicato tutte le sette persone a bordo del velivolo sono stati uccisi nello schianto, tra cui la moglie di Lapierre Nicole Beaulieu, sua sorella, due fratelli e una zia.

Jean Lapierre era andato a Iles e la Madeleine per il funerale del padre. Le altre due persone morte erano membri dell’equipaggio.

La rete TVA, per la quale Lapierre ha lavorato come commentatore politico, ha detto che l’aereo bimotore noleggiato si è schiantato per il maltempo che si era abbattuto sull’Isola della Maddalena nel Golfo di San Lorenzo.

 

Il comitato per la Sicurezza dei Trasporti del Canada ha detto che sta indagando sull’incidente, ma che, a causa del maltempo, il suo team di esperti, non avrebbe raggiunto il sito fino a mercoledì.

Lapierre, noto per il suo buon umore quando andava in onda, ha fatto una seconda carriera nei media dopo aver prestato servizio come ministro dei trasporti nel governo liberale del primo ministro Paul Martin dal luglio 2004 al febbraio 2006.


TAG: ,

PER SAPERNE DI PIU'