Cronaca Mondo

Sierra Leone, più di 300 morti per alluvioni: “60 sono bambini”. Frana travolge case YOUTUBE-FOTO

La frana sta per travolgere le case

La frana sta per travolgere le case

FREETOWN – Un vero e proprio fiume di fango che ha travolto tutto. E’ salito a più di 320 il bilancio,  ancora del tutto provvisorio, delle vittime della violentissima alluvione che ha colpito la capitale della Sierra Leone, Freetown.

I media locali parlano di abitanti alla ricerca dei loro cari scomparsi che scavano nel fango lasciato dietro dalle piogge incessanti, mentre l’obitorio è pieno zeppo di corpi e la struttura fa sapere che sono “troppi” per le normali capacità della struttura.

All’ospedale Connaught, scrivono ancora i media locali, ci sarebbero i corpi senza vita di almeno 60 bambini. Oltre alla pioggia incessante, parte della collina del quartiere residenziale di Regent è franata sulle decine di abitazioni che si trovavano di sotto. I soccorsi sono all’opera, fra grandi difficoltà, per cercare di recuperare le persone rimaste intrappolate nelle loro case.

Le strade strade sono trasformate in quello che testimoni descrivono come “furiosi fiumi di fango in piena”. Almeno 2.000 persone risultano, al momento, sfollate. I media parlano di sopravvissuti che si aggirano nel fango alla disperata ricerca di cari spariti nel nulla. Secondo il vicepresidente della Sierra Leone, Victor Bockarie Foh, “è del tutto verosimile che sotto al fango giacciano centinaia di persone“. La Bbc, attraverso il suo corrispondente, cita il caso di una donna che non trova più 11 membri della sue famiglia.

Su YouTube sono stati pubblicati vari video della tragedia che ha colpito il paese africano (foto Ansa).

 

To Top