Blitz quotidiano
powered by aruba

YOUTUBE Pakistan, strage università: commando fa 30 morti

ISLAMABAD – Strage in un’università in Pakistan. Un commando di uomini armati è entrato infatti mercoledì in un campus nella provincia di Khyber Pakthunkwa, del nord ovest del Pakistan, dopo aver ferito quattro uomini della sicurezza. È di almeno 30 morti, tra cui anche 3 degli assalitori e 50 feriti, il primo bilancio del nuovo attacco contro degli studenti in Pakistan, dopo il sanguinoso massacro del dicembre 2014 alla scuola militare di Peshawar.

Almeno 4 uomini armati hanno cominciato a sparare su professori e studenti. Nello scontro a fuoco successivo con gli agenti di polizia, a seguito dell’assalto, almeno 3 membri del gruppo di fuoco terroristico sono morti. L’attacco è iniziato alle 9.30 locali (le 5.30 ora italiana) nel campus dove studiano circa 3.000 giovani e dove erano ospiti altre 600 persone per una conferenza. Le forze di sicurezza sono intervenute in forza. Dall’interno della struttura si sentono colpi d’arma da fuoco ed esplosioni. Circa il 70% degli studenti sarebbero stati portato in salvo su degli autobus, ma le notizie dalla zona sono a tratti contraddittorie e confuse.

Peshawar è stata teatro del peggiore attacco terroristico del Pakistan il 16 dicembre 2014 quando 7 talebani pakistani irruppero in una scuola frequentata da figli di militari massacrando oltre 150 persone, la maggior parte bambini, in un lungo assedio. Martedì un attentato suicida in un mercato di un sobborgo di Peshawar aveva causato 10 morti.


PER SAPERNE DI PIU'