Blitz quotidiano
powered by aruba

Zampa di topo cucita nella fodera: donna fa causa a Zara

NEW YORK – Una zampa di topo cucita nella fodera di un abito acquistato a Zara. Per giunta in decomposizione. A fare la raccapricciante scoperta è stata una donna di New YorkCailey Fiesel, che invece di riportare il vestito al negozio ha pensato bene di fare causa al colosso dell’abbigliamento.

La donna sostiene di aver acquistato l’abito nel mese di luglio. Un paio di settimane più tardi lo ha inaugurato per un appuntamento di lavoro, ma per tutto il giorno si è sentita un’odore pungente addosso. E’ stato allora che ha fatto la terrificante scoperta: si è chinata per rimuovere quella che credeva fosse un’etichetta difettosa che sfregava contro la sua gamba, e ha scoperto, con grande disgusto, che in realtà si trattava della zampa di un roditore.

La notizia risale al mese scorso, ma soltanto oggi è venuto fuori che l’abito era stato acquistato a Zara, contro la quale la donna ha sporto denuncia. A seguito dell’incidente, si legge nella querela, la donna ha sviluppato una grande eruzione cutanea che le è stata diagnosticata come “malattia trasmessa da roditori”. La citazione in giudizio, per danni non specificati, afferma che il rivenditore è venuto meno all’obbligo di supervisione nella produzione di abiti che devono essere “esenti da difetti, tra cui le infestazioni di roditori”.

Un portavoce di Zara ha detto: “Siamo consapevoli dell’accaduto, e stiamo indagando ulteriormente la questione. Zara USA ha rigorosi standard di salute e sicurezza, e siamo impegnati a garantire che tutti i nostri prodotti soddisfino tali requisiti”.

Immagine 1 di 2
  • Zampa di topo cucina nella fodera: donna fa causa a Zara02
  • Zampa di topo cucina nella fodera: donna fa causa a Zara
Immagine 1 di 2

TAG: , ,