Blitz quotidiano
powered by aruba

Zika, allarme a Miami Beach: donne incinte a rischio

WASHINGTON – Le autorità sanitarie degli Stati Uniti invitano le donne incinte ad evitare la zona di Miami Beach, dove si è registrato un contagio del virus Zika per cinque persone attraverso punture di zanzare. Nello specifico, in un comunicato il ‘Centers for Disease Control and Prevention’ afferma che donne incinte dovrebbero evitare l’area di South Beach identificata come zone dove è presente l’infezione, oltre che il quartiere Wynwood a Miami, la prima zona negli Stati Uniti dove si era verificata la trasmissione del virus attraverso le zanzare.

Più in generale, il consiglio delle autorità sanitarie per le donne incinte e per i propri partner è di considerare un rinvio tout court di viaggi nell’intero Miami-Dade County se temono l’esposizione al virus. Le stesse autorità hanno inoltre sottolineato intanto che “è difficile prevedere per quanto ancora si possa registrate una situazione di trasmissione attiva”.

Non solo il cervello del feto, ma anche quello degli adulti è vulnerabile a Zika. Il virus infatti è capace di aggredirlo, danneggiando cellule fondamentali per la memoria e l’apprendimento perché capaci di sostituire i neuroni danneggiati. Lo hanno scoperto sui topi i ricercatori guidati da Joseph Gleeson, della Rockfeller univeresity, il cui lavoro è pubblicato sulla rivista Cell Stem Cell.

 


TAG: , ,