Cucina

Biscotti, inzupparli nel tè non solo fa bene ma…migliora il sapore

Biscotti, inzupparli nel tè non solo fa bene ma...migliora il sapore

Biscotti, inzupparli nel tè non solo fa bene ma…migliora il sapore

LONDRA – La prova finale che inzuppare il biscotto nel tè ne migliora il sapore, e che la birra batte il caffè quando si tratta di inzuppare i Digestive, famosi in tutto il mondo. Inzuppare o non inzuppare, questa è la domanda cruciale posta dagli appassionati dei Digestive e la scienza, ora finalmente ha una risposta ed è buona notizia per coloro a cui piace tuffarli anche in una birra.

Lo scienziato Ian Fisk, professore associato di chimica alimentare all’University of Nottingham, ha rivelato che inzuppare un Digestive nel tè, migliora il gusto del biscotto, scrive il Daily Mail. Gli inglesi mangiano più di 19 milioni di biscotti al giorno, più di qualsiasi altro paese in Europa per cui, scrive il tabloid britannico, è importante sapere come gustarli al meglio.

Nel corso di uno show di BBC Two, Inside the factory, la conduttrice Cherry Healey, ha partecipato a un esperimento, che includeva mangiare biscotti con un tubo nel naso, e Fisk ha analizzato quanti aromi vengono rilasciati quando si mangia un biscotto secco, rispetto a uno inzuppato.

Dal test è emerso che il biscotto inzuppato ha sviluppato due volte gli aromi di quello secco, rendendolo due volte più buono. Il motivo, secondo Fisk è che “l’insieme di aromi e del gusto si diffondono in bocca e nel naso più facilmente”.

Secondo la conduttrice, “ha sicuramente un sapore migliore. Si avvertono di più il gusto e la dolcezza”. La Cherry si recata a Nottingham per scoprire se il tè è davvero la migliore bevanda calda per inzuppare un biscotto o se siano meglio il caffè o il latte.

Un grande bevitore di tè ha dichiarato di preferire il biscotto inzuppato nella bionda bevanda e i test di Fisk hanno sostenuto le sue affermazioni. Il tè è la bevanda più gustosa per immergere un biscotto e la Cherry ha annunciato: “E’ campione di inzuppo!”.

Nello show si è parlato anche della storia dei Digestive e la storica Ruth Goodman ha rivelato che 500 anni, i famosi biscotti erano considerati come una medicina. Venivano prescritti per problemi digestivi e curare il tifo e la scarlattina. Il produttore McVitie, nel 1882, scelse il nome “Digestive” per il primo sano e semplice biscotto e da allora il nome è rimasto lo stesso.

To Top