Cucina

Pasta, come si cucina: acqua, sale e…rispettare i tempi di cottura sempre

Come si cucina la pasta? I 6 errori da non fare

ROMA – Acqua e sale vanno sempre ben proporzionati, mentre i tempi di cottura vanno rispettati o il risultato non sarà certo gustoso. Cucinare la pasta non è facile come possa sembrare. Sono diversi gli errori, molto comuni, che possono compromettere il piatto. Che si tratti di una semplice aglio, olio e peperoncino, di un piatto di pasta al ragù, una corposa carbonara o una saporita pasta alle vongole, oltre a curare il condimento va curata per bene anche la materia prima.

Gabriele Principato sul Corriere della Sera spiega che la pasta è disponibile in centinaia di formati e ognuno di questi è specifico per il suo condimento. Ad esempio la pasta lunga è adatta per sughi cremosi, quella rigata assorbe meglio il condimento e quella corta è perfetta per sughi poco uniformi. Non si tratta però di scegliere solo il giusto formato, ma serve anche una pentola adatta e il suo coperchio:

” Scegliete la pentola adatta: se volete preparare della pasta lunga fate attenzione a non utilizzare un contenitore troppo basso (spezzare gli spaghetti non è un’opzione). Utilizzate il coperchio per coprire la pentola in attesa che l’acqua cominci a bollire. Ma una volta buttata la pasta non copritela”.

La quantità di acqua poi deve essere giusta e proporzionata al sale. Per 100 grammi di pasta, ad esempio, le giuste quantità sono di un litro di acqua e 7 grammi di sale, da aggiungere all’inizio del bollore. I tempi di cottura poi vanno sempre rispettati:

“Fate cuocere la pasta il tempo indicato sulla confezione, mai di più. Al massimo scolatela prima e saltatela in padella insieme al condimento, facendola finire di cuocere durante la mantecatura, unendo un po’ d’acqua di cottura”.

Aggiungere poi l’olio all’acqua durante la cottura non serve a nulla, ma è importante il modo in cui scolate la pasta:

“Non buttate tutta l’acqua di cottura quando scolate la pasta, vi servirà quando la salterete per almeno un minuto a fuoco basso con il condimento, per fare amalgamare bene gli ingredienti. Non passate mai la pasta appena scolata sotto l’acqua del rubinetto, fermare la cottura è sbagliato. Se state preparando un’insalata fredda di pasta, lasciatela raffreddare aggiungendo un filo d’olio per evitare che si attacchi”.

To Top