Blitz quotidiano
powered by aruba

Dieta, porzioni esatte: banconota di pane, pallina di pasta

ROMA – Quanto pane devi mangiare a pranzo? Una banconota. E la pasta? Una pallina da tennis. Se poi volete concedervi della cioccolata a merenda, non più di un rossetto. Questo il modo di calcolare le porzioni esatte per un pasto secondo gli esperti della British Heart Foundation che può rivelarsi vincente nel seguire una dieta equilibrata e combattere il sovrappeso.

Gli esperti di nutrizione inglese, scrive il Daily Mail, hanno offerto un modo per poter tenere sotto controllo la dieta e le porzioni di ciò che mangiamo paragonandole ad oggetti di uso quotidiano che può essere efficace per chi magari è fuori casa e non può utilizzare una bilancia per pesare il cibo.

Il sito Dagospia riporta l’articolo pubblicato dal Daily Mail in cui la fondazione inglese spiega che la popolazione è in sovrappeso e rispetto agli anni Sessanta le donne pesano in media 9 chili in più e gli uomini anche 10,5 chili in più:

“Naturalmente, più si mangia più il nostro stomaco si allarga. E più abbiamo fame. È un pericoloso circolo vizioso da cui è difficile tirarsi fuori. Come porre un punto? Ecco una serie di consigli degli esperti su quanto mangiare di ogni alimento in relazione a delle “misure” ad uso comune (nella gallery in basso). E ricordate, se qualcosa fa bene non vuol dire che è possibile mangiarne a tonnellate e sopravvivere incolumi”.

Immagine 1 di 10
  • Dieta, porzioni esatte: banconota di pane, pallina di pasta
Immagine 1 di 10

TAG: ,

PER SAPERNE DI PIU'