Cucina

“Dragon’s Breath”, il peperoncino più piccante del mondo

"Dragon's Breath", il peperoncino più piccante del mondo

“Dragon’s Breath”, il peperoncino più piccante del mondo

LONDRA – Mike Smith, chef gallese di 53 anni, ha creato “Dragon’s Breath” il peperoncino più piccante del mondo, così potente da bruciare le vie aeree e provocare uno shock anafilattico.
Ma il peperoncino super piccante ha un lato B: è mirato a un utilizzo medico come anestetico. Nella scala di Scoville che ne classifica la piccantezza, è di 2,48 milioni, il suo olio è così potente che può intorpidire l’epidermide.
Smith, di St Asaph, nel Galles del Nord, da sette anni coltiva peperoncini e verdure nella sua azienda Tom Smith’s Plants.
“Non ho provato a ingerirlo, l’ho messo sulla punta della lingua e bruciava da togliere i respiro, ho sputato in meno di 10 secondi”, osserva Smith.
Il suo rivale più vicino è, il Carolina Reaper, che nella scala Scoville è di 2,2 milioni; Dragon’s Breath, Alito di Drago, è stato realizzato dallo chef insieme a scienziati della Nottingham University.
Ha una lettera di riconoscimento del Guinness Book of Records che conferma il suo peperoncino come il più potente al mondo; talmente piccante da dover essere conservato in un contenitore sigillato.

To Top