Cucina

Gordon Ramsay: “Eredità? Ai miei figli non lascio niente, devono lavorare”

Gordon Ramsay: "Eredità? Ai miei figli non lascio niente, devono lavorare"

Gordon Ramsay: “Eredità? Ai miei figli non lascio niente, devono lavorare”13

ROMA – Gordon Ramsay racconta che non lascerà niente in eredità ai suoi figli. Il famosissimo chef, re delle cucine e della tv, 51 anni, e la moglie Tana, 43, hanno ben 4 figli: Megan, 18 anni, i gemelli Jack e Holly, 17 e Matilda, 15. Ramsay, come ha raccontato al Sun e al Telegraph dice: “Ho lavorato sodo per poter girare a sinistra quando entro in un aereo. Quanto cretini sembrerebbero dei piccoli teenager nelle grandi poltrone di prima classe? Non voglio che vedano il caviale e lo champagne. Lo dico sempre anche alla hostess: non permetta a questi f*****i ragazzi di venirmi vicino durante il volo. Io voglio dormire e mi sono fatto un c**o così per poter viaggiare subito dietro al pilota”.

Per le proprie necessità i quattro piccoli Ramsay hanno una paghetta: 50 sterline (58 euro) ai più giovani e 100 a Megan, che va all’università a Oxford. Queste cifre devono coprire le spese dei ragazzi compresi autobus e telefono. Non riceveranno nulla in eredità, tranne un aiuto per l’acquisto di una casa. Ramsay è nato in Scozia ed è cresciuto in Inghilterra. A 16 anni è andato via di casa non sopportando più il padre alcolizzato e donnaiolo. Ha tentato di diventare un calciatore, ma poi ha lavorato duramente per ottenere il successo che ha avuto.

To Top