Blitz quotidiano
powered by aruba

Moeche, piatto tipico della laguna di Venezia: è stagione

VENEZIA – Moeche: un piatto tipico di Venezia che si trova solo in laguna. E proprio in questo periodo. E’ infatti in primavera, tra aprile e maggio, e in autunno, tra ottobre e novembre, che i granchi di una specie lagunare fanno la muta e si presentano molli, senza il carapace.

Le moeche, come le masanete (che però si trovano solo a settembre), spiega Ugo Dinello sulla Nuova Venezia, sono piatti tipici delle famiglie che vivevano in laguna e che si cibavano solamente dei suoi prodotti. A Burano, Pellestrina, Treporti, la Giudecca e Chioggia le famiglie catturavano i granchi, pescandoli con apposite gabbie di legno tenute in acqua e aspettavano che i granchi si facessero avanti.

Per catturarle si utilizza il tamiso. Spiega Dinello:

Va fatto in barca, su una tavola rettangolare con solo tre bordi: le moeche finiscono in un secchio mentre gli altri granchi se ne possono tornare in acqua. In questo modo la pesca è meno impattante e si assicura alla laguna l’adeguato livello di specie.

 

LA RICETTA PER FARE LE MOECHE – Dinello su La Nuova Venezia fornisce anche una ricetta per mangiare le moeche. Magari non piacerà a chi ama particolarmente gli animali, ma molti buongustai la apprezzano. Eccola:

Le moeche vanno ben preparate. Per farle fritte una ricetta è quello di metterle vive in una terrina piena di uovo sbattuto. Loro lo mangiano e poi, quando lo hanno consumato tutto, le si prende e si infarinano. Quindi si mettono a friggere in una padella di olio già bollente. Pochi minuti e quando sono belle “bionde” sotto e rosse sopra le si asciuga e le si serve. Una spruzzata di sale, un vino bianco e secco. E buon appetito.


PER SAPERNE DI PIU'