Cucina

Pesto surgelato, ridotto in cialde: invenzione geniale a Genova

Pesto surgelato, ridotto in cialde: invenzione geniale a Genova

Pesto surgelato, ridotto in cialde: invenzione geniale a Genova

ROMA – Il classico pesto alla genovese. Una salsa che più Made in Italy non si può. Spesso difficile da fare in casa o anche da trovare nella sua versione migliore per chi non abita in Liguria. Quindi come fare? Semplice, con le cialde di pesto surgelate.

Le produce in un piccolo stabilimento di via Passaggi, ovviamente a Genova. Lo ha creato Paolo Silvestri, titolare della società Pexto. Un’idea talmente facile che il primo commento che si fa di fronte al prodotto è “ma perché nessuno ci aveva mai pensato prima?”.

La notizia viene riportata da Edoardo Meoli per Il Secolo XIX:

Una risposta Silvestri, che ha brevettato il pesto in cialde e lo sta vendendo alla grande nel Nordest, la prova a dare: «Forse a noi genovesi il pesto piace fatto in casa e comunque fresco, ma è proprio quello che ho immaginato. Mi sono reso conto che tutti a Genova hanno un po’ di pesto nel surgelatore. Fatto dalla mamma, dalla nonna, da qualche amico chef. Ma ce l’hanno tutti. Io ho semplicemente deciso di prendere quel pesto e farne un prodotto industriale».

Naturalmente con tutti i crismi: «Uso basilico genovese dop, aglio, olio extravergine e parmigiano reggiano 30 mesi. Il pesto surgelato è facilmente trasportabile, si può tagliare a fette ed è buono. Come quello fatto in casa. Il costo di una cialda mono dose? Meno di un euro».

To Top