Cucina

Ragù alla bolognese perfetto? “Vino bianco e doppia panna”. Eresia Bbc

Ragù alla bolognese perfetto? "Vino bianco e doppia panna". Eresia Bbc

Ragù alla bolognese perfetto? “Vino bianco e doppia panna”. Eresia Bbc

ROMA – Come si prepara un ragù alla bolognese perfetto e il più possibile fedele alla tradizione? “Semplice, vino bianco e panna (doppia panna)”. L’aggiunta di due insoliti ingredienti a un classico della cucina italiana che ha conquistato il mondo viene da Mary Berry, una delle massime autorità gastronomiche del Regno Unito, diplomata alla scuola del Cordon Bleu di Parigi, autrice di 75 libri di ricette, cuoca e presentatrice di programmi televisivi sulla buona tavola.

Nell’ultima puntata di un suo show, “Mary Berry Everyday”, trasmesso dalla Bbc, ha preparato per l’appunto un sugo al ragù “bolognese”, affermando a un certo punto:

“Aggiungeteci del vino, bianco o rosso, non importa, quello che avete a portata di mano, anche se personalmente preferisco metterci il bianco. Il mio segreto per rendere il ragù ancora più ricco e aggiungerci una doppia panna. Lo migliora”.

A Bologna non saranno certamente d’accordo, soprattutto sul vino bianco preferito al rosso. Sulla panna qualche ricetta tradizionale la dà invece come possibile, ma facoltativa, rispetto a un più tradizionale goccio di latte.

Ad ogni modo Enrico Franceschini per Repubblica scrive:

Ma non sono stati contenti neppure gli ascoltatori della trasmissione in Inghilterra, inondando di proteste la “zietta”, come qui chiamano familiarmente la radiotelevisione pubblica nazionale. “Ho appena visto un programma di cucina in cui Mary Berry mette vino bianco nel sugo alla bolognese”, scrive uno su Twitter. “Cose da rabbrividire. Ho cambiato canale”. Twitta un altro: “Adoro Mary Berry, ma vino bianco nella salsa alla bolognese? No, bisogna usare il rosso”. Ulteriori commenti vanno dall’indignazione, “questo non è un ragù alla bolognese!”, alla sorpresa, “scioccato e meravigliato per Mary che aggiunge la panna al suo ragù alla bolognese”.

To Top