dagospia

Isola dei Famosi è l’isola di Raz Degan e della “icona gay” Paola Barale

Isola dei Famosi è l'isola di Raz Degan e della "icona gay" Paola Barale

Isola dei Famosi è l’isola di Raz Degan e della “icona gay” Paola Barale

ROMA – L‘Isola dei Famosi è l’Isola di Raz Degan, il “fancazzista israeliano tanto stronzo quanto dolce, tanto stratega quanto inaspettatamente docile, femmineo, empatico”: il sunto lapidario è di Alberto Dandolo, che per Dagospia ha scritto una pepata recensione della puntata del reality show Mediaset condotto da Alessia Marcuzzi.

E’ l’ Isola di Raz Degan. (…)  L’Isola della riesumata icona frociona Paoletta Barale, che grazie a un cachet di 100mila euro ha saputo raccontare, con grazia, che l’amore vero esiste”,

scrive Dandolo, che racconta come martedì sera il “tiranno” egocentrico ed egoista Raz Degan abbia avuto il ruolo di “padre putativo di uno sparuto gruppetto di morti di fama”.

Il branco anti-Degan si e’ infatti ribellato e ha tradito la coppia politically correct formata dalla statuaria Samantha De Grenet e quel che resta di Giulio Base in Rocca. La signora Eva Grimaldi Battaglia, la  pornostar del portone accanto Malena, il modellino Simone Susinna e la giunonica neomelodica Nancy Coppola si sono infatti inaspettatamente schierati con Mr Barale.

Come anticipato dallo stesso Dagospia, Eva Grimaldi è stata mandata all’Isola solitaria, dove ha raggiunto il rapper Moreno.

Dai tweet rilanciati in rete Dandolo deduce che il pubblico gay del reality

già sognano un accoppiamento fuori copione tra Susinna e Degan. E chissà se tra le anguste mangrovie non si compia il miracolo. Epica Alessia Marcuzzi quando rivolgendosi a Malena ha urlato come un mantra: “Prendi una posizione per favore, prendi una posizione, prendi una posizione”.

Ringalluzzita e sciolta la trans della mutua Vladimir Luxuria, che si è eccitata oltre misura  quando Susinna ha cinto con le sue “virili” braccia il torace dell’esaltato Raz. Sempre non pervenuto l’inviato Stefano Bettarini fu Mello (Dayane).

 

 

To Top