Blitz quotidiano
powered by aruba

Brexit. Boe, ”Settore immobiliare commerciale rischio su banche”

GB, LONDRA – La stabilità del settore bancario britannico è a rischio a causa delle turbolenze nel mercato immobiliare commerciale prodotte dalla Brexit e ancora di più se si considera la dipendenza del settore da capitali esteri.

E’ quanto emerge dal rapporto pubblicato due volte l’anno dalla Bank of England, secondo cui i prezzi delle proprietà commerciali sono scesi del 2,6% dal giorno del referendum sulla Brexit e potrebbero calare ulteriormente nei prossimi mesi.

Verrebbe così ridotta la capacità delle società di accedere ai finanziamenti in quanto di solito si utilizzano le proprietà commerciali come garanzia. Fra i segnali più allarmanti contenuti nel rapporto, il fatto che il valore delle transazioni nel mercato del real estate commerciale sia sceso del 27% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso.
brexit. boe, settore immobiliare commerciale è un rischio su banche

Il rapporto aggiunge che “I tassi bassi sono fondamentali per una piena ripresa dell’economia” nell’Eurozona, aggiungendo che quando sarà raggiunto l’obiettivo “i tassi verranno alzati”.

Dal canto suo Mario Draghi ha spiegato che la Bce “è consapevole che i bassi tassi pesano sui margini dei tassi d’interesse di alcune banche, ma hanno anche effetti positivi sulla redditività delle banche” perché “sostengono la ripresa, riducono le perdite sui presiti ed aumentano il valore degli asset”.
Sulla ripresa pesano le “incertezze politiche”, ha detto Draghi, indicando il rallentamento della crescita in Cina, la Brexit e il risultato delle elezioni negli Stati Uniti. “La domanda fondamentale è quanto peserà sulla ripresa economica questa incertezza politica”, ha sottolineato Draghi, precisando che “nel medio termine non è ancora chiaro”