Blitz quotidiano
powered by aruba

Amazon Fresh, spesa a domicilio costa la metà ma la consegna…

LONDRA – Il nuovo servizio di cibo a domicilio di Amazon è fino al 50% più conveniente dei supermercati tradizionali. Il colosso Amazon è riuscito a farsi sentire anche nell’industria alimentare, abbattendo di molto il costo di alcuni prodotti. La guerra sul prezzo del cibo si è intensificata con AmazonFresh, novità lanciata all’inizio di questa settimana a Londra. Per ora il servizio è disponibile solo nel Regno Unito, ma nei prossimi mesi giungerà nelle altre grandi città.

Per esempio, se un pacco da 750g di Kellog’s costa 4 euro nelle più grandi catene di supermercati inglesi come Tesco, Sainsbury o Morrison, su Amazon si vende a 2 euro. Una confezione di formaggio cheddar da 4.50 euro, sul sito si trova a 2.50, insieme ad altri 130.000 prodotti in offerta.

Il sito però è sotto pressione a causa delle tasse che gli utenti sono costretti a pagare se vogliono usare il servizio. Per ottenere un abbonamento Amazon Prime bisogna infatti sborsare inizialmente 99 euro, ai quali ne vanno aggiunti altri 9 se si desidera utilizzare anche AmazonFresh. Ma non è tutto.

Le consegne a domicilio AmazonFresh sono gratuite solo se si effettua un ordine minimo di 50 euro, altrimenti bisogna pagare 5 euro. Con questa mossa, sembra che Amazon abbia lanciato la più grande competizione di prezzi alimentari, in quella che è già una feroce guerra. E le ripercussioni si faranno sicuramente sentire in tutta l’industria.