Economia

Assegno di ricollocazione (fino a 5mila euro) disoccupati: Gentiloni annuncia le prime 30mila lettere

Assegno di ricollocazione (fino a 5mila euro) disoccupati: Gentiloni annuncia le prime 30mila lettere

Assegno di ricollocazione (fino a 5mila euro) disoccupati: Gentiloni annuncia le prime 30mila lettere

ROMA – Assegno di ricollocazione disoccupati: Gentiloni annuncia le prime 30mila lettere. La fase sperimentale dell’assegno di ricollocazione, strumento messo a disposizione dal Jobs Act per i disoccupati alla ricerca di nuovo impiego, parte con le prime trentamila lettere. Lo hanno annunciato il Presidente del Consiglio Paolo Gentiloni e il presidente dell’Anpal, Maurizio Del Conte ad Avellino dove hanno visitato il centro per l’impiego. “Le trentamila lettere – ha detto il premier – sono il 10% del totale di quelle che verranno inviate a regime”.

I destinatari dell’assegno di ricollocazione sono stati individuati tra i lavoratori che percepiscono da almeno quattro mesi il Naspi (Nuova prestazione di assicurazione sociale per l’impiego). A loro sarà destinato un bonus fino ad un massimo di 5000 euro per poter usufruire di “assistenza intensiva” alla ricollocazione in un centro per l’impiego oppure in un’agenzia per il lavoro accreditata.

L’assegno non viene erogato direttamente all’utente, ma agli operatori, attraverso un meccanismo incentivante, perché l’operatore sarà retribuito solo a risultato raggiunto, cioè alla firma di un contratto di lavoro. L’intervento ha una durata di sei mesi, prorogabile per altri sei nel caso non sia stato consumato l’intero ammontare dell’assegno di ricollocazione […]

L’assegno di ricollocazione prevede da mille a 5mila euro in caso di risultato occupazionale con contratto a tempo indeterminato, mentre la cifra si dimezza in caso di contratto a termine, che deve comunque avere una durata di almeno 6 mesi. (Claudio Tucci, Il Sole 24 Ore)

 

To Top