Blitz quotidiano
powered by aruba

Auto, in Italia mantenerla costa 600-700 euro al mese

L'Italia è il secondo Paese più caro in Europa, dietro solo ai Paesi Bassi.

ROMA – Gli automobilisti italiani spendono tra 600 e 700 euro al mese per guidare la loro auto e il Paese ha un poco invidiabile primato: è il secondo più caro in Europa, dietro solo ai Paesi Bassi, per il costo medio di mantenimento delle autovetture, anche a causa del prezzo della benzina che è il più alto nel vecchio continente.

E’ quanto emerge dal Car Cost Index di LeasePlan, uno studio sui costi di proprietà e di utilizzo dei veicoli a motori condotto in 11 Paesi europei.

A determinare l’elevato costo medio di una vettura in proprietà in Italia (634 euro per le auto a benzina e 639 per le diesel), oltre al caro-carburante, secondo l’indagine, sono anche gli alti costi di assicurazione e delle tasse di proprietà.

Al primo posto nella graduatoria europea ci sono i Paesi Bassi, con una spesa media mensile di 660 euro al mese per la benzina e di 805 per un’auto diesel. In Germania (418 euro al mese per la benzina e 454 per il diesel) e nella Repubblica Ceca (406 e 455 euro) invece, i costi mensili sono significativamente inferiori. Per chi guida un’auto diesel, il costo può subire variazioni fino a 350 Euro al mese tra i diversi paesi europei.

“Consigliamo sempre agli automobilisti – spiega Gavin Eagle, direttore commerciale di LeasePlan Italia – di considerare il quadro generale quando decidono se acquistare o noleggiare un’auto, sia di seconda mano che nuova. E’ importante far bene i conti globali che spesso non sono trasparenti quando si parla di un’auto in proprietà. Ecco perché il noleggio si sta affermando sempre più una soluzione alternativa al problema, capace di preventivare tutti i costi in modo chiaro e trasparente. In questo modo è possibile guidare un’auto nuova pagando una canone mensile predeterminato”.


TAG: ,