Economia

Banca Finnat è l’istituto italiano con il più alto indice di solidità patrimoniale

Logo banca finnat

Banca Finnat è l’istituto italiano con il più alto
indice di solidità patrimoniale

Banca Finnat è la banca italiana con il più alto indice di solidità patrimoniale, staccando di oltre 5 punti il secondo classificato. L’istituto guidato da Arturo Nattino presentava un Cet 1 Ratio del 31,4% al 31 dicembre 2015.

«La volontà di mantenere una solidità patrimoniale elevata è sempre stata una nostra caratteristica», spiega l’AD di Banca Finnat, «tanto che negli anni passati alcuni analisti la giudicavano eccessiva. Oggi, dopo la stretta della vigilanza, possiamo dire di essere stati lungimiranti».

In un’epoca contrassegnata da sofferenze, svalutazioni e aumenti di capitale, infatti, la solidità patrimoniale è uno dei parametri più importanti, tanto per i correntisti e gli investitori, quanto per le banche stesse.

«Le persone sono sempre più selettive sui ratio patrimoniali delle banche», continua Nattino, «prima guardavano quasi solo a rendimenti e commissioni, ora richiedono una elevata solidità».

Una solidità, questa, che non attrae solo clienti, ma anche dipendenti: «Nell’ambito del nostro piano di espansione stiamo assumendo diversi private bankers», conclude il numero uno di Banca Finnat, «e durante i colloqui notiamo come anche loro siano interessati a costruire il loro futuro professionale in realtà solide».

Da sottolineare, infine, che al 30 settembre 2016 Banca Finnat ha visto l’utile netto arrivare a 8,9 milioni euro (+33%), con le sole commissioni nette passate da 32 a 41 milioni.

Una crescita, questa, che certifica non solo lo la solidità di Banca Finnat, ma anche la sua alta redditività.

To Top