Economia

Bonus nido, 150 euro mensili: voucher aziendale (pubblico e privato) esentasse da settembre

Bonus nido, 150 euro mensili: voucher aziendale (pubblico e privato) esentasse da settembre

Bonus nido, 150 euro mensili: voucher aziendale (pubblico e privato) esentasse da settembre

ROMA – Bonus nido, 150 euro mensili: voucher aziendale (pubblico e privato) esentasse da settembre. Nelle pieghe del decreto Buona Scuola per l’ambito “0-6 anni”, va registrata la novità dell’introduzione del buono nido. Parliamo di un voucher aziendale, sia nel pubblico che nel privato, di 150 euro mensili per sostenere i costi delle rette degli asili nido per i figli dei lavoratori. Si potrà utilizzare nel sistema dei nidi accreditati o a gestione comunale e sarà completamente esentasse (non sono previsti cioè costi a carico del datore, né del lavoratore) fino a un valore di 150 euro mensili.

Funziona come i buoni pasto. L’erogazione di 150 euro è la soglia massima per ottenere la completa defiscalizzazione: le aziende possono aumentare la cifra ma sul residuo ci pagano le tasse.

2x1000 PD

“Ci si chiede se il nuovo buono nido erogato dalle aziende sarà compatibile col bonus nido 2017 erogato dallo Stato, introdotto dall’ultima legge di bilancio” aggiunge il portale di informazione giuridica. Il bonus nido 2017 è “un voucher del valore massimo di 1.000 euro all’anno, che viene erogato per 11 mensilità (quindi pari a circa 91 euro al mese) riconosciuto per i primi tre anni del bambino, per affrontare il costo della retta degli asili nido pubblici e privati”. (AdnKronos)

“Bonus asili nido”, introdotto dalla legge di Bilancio. Si tratta di un buono di carattere permanente di 1.000 euro annui che sarà erogato a decorrere dal 2017 per l’iscrizione in asili nido pubblici e privati per i nati a partire dal primo gennaio 2016 nonché per l’introduzione di forme di supporto presso la propria abitazione in favore dei bambini al di sotto dei tre anni affetti da gravi patologie croniche.

To Top