Economia

Bonus palestra per i figli fino a 18 anni. Agenzia delle Entrate: la circolare con tutte le detrazioni

Bonus palestra per i figli fino a 18 anni. Agenzia delle Entrate: la circolare con tutte le detrazioni

Bonus palestra per i figli fino a 18 anni. Agenzia delle Entrate: la circolare con tutte le detrazioni

ROMA – Bonus palestra per i figli fino a 18 anni. Agenzia delle Entrate: la circolare con tutte le detrazioni. Nel prossimo modello 730, quello della stagione dichiarativa 2017, sarà possibile detrarre i costi sostenuti per la mensa e le gite scolastiche. Ma anche, novità dell’ultima ora, la palestra dei figli fino a 18 anni.

Lo prevede la circolare-guida (leggi qui il testo integrale) sul visto di conformità per il prossimo 730 frutto del lavoro dell’Agenzia delle Entrate e della Consulta dei Caf. La circolare stabilisce infatti che la detrazione pari al 19% già prevista per le spese di frequenza scolastica venga estesa anche ai costi per la mensa, ai servizi integrativi come il pre e post scuola e l’assistenza al pasto.

2x1000 PD

Gite scolastiche e palestra dei figli, sconto fiscale. L’Agenzia dà anche l’ok alla detrazione sulle spese per le gite scolastiche, l’assicurazione della scuola e ogni altro contributo scolastico finalizzato all’ampliamento dell’offerta formativa, come corsi di lingua e di teatro. Rientrano tra le spese di istruzione universitaria agevolabili, e beneficiano della relativa detrazione, quelle sostenute per la frequenza di Istituti tecnici superiori. Per lo stesso motivo, gli studenti degli Its hanno diritto a usufruire anche della detrazione per canoni di locazione.

Tra le spese ammesse nel modello 730 infatti compaiono anche le spese per attività sportive praticate dai ragazzi di età compresa tra cinque e diciotto anni. La detrazione spetta, nella misura del 19%, per l’iscrizione annuale e l’abbonamento ad associazioni sportive, palestre, piscine ed altre strutture ed impianti sportivi destinati alla pratica sportiva dilettantistica. La detrazione è calcolata su un ammontare massimo di spesa pari a 210 euro per ogni soggetto fiscalmente a carico. Detto importo deve essere inteso quale limite massimo riferito alla spesa complessivamente sostenuta da entrambi i genitori, per lo svolgimento della pratica sportiva dei figli. (AdnKronos)

Badanti. Fra le altre novità sugli sconti fiscali in vista del 730 del 2017, la circolare-guida dell’Agenzia delle Entrate e della Consulta dei Caf porta buone notizie anche per quanto riguarda i contributi previdenziali versati per le badanti: “potranno essere dedotti anche nel caso in cui la persona addetta all’assistenza sia stata assunta tramite un’agenzia interinale e il contribuente li abbia quindi rimborsati all’agenzia stessa, a patto che quest’ultima rilasci un’idonea certificazione”, si legge nella nota delle Entrate.

Disabilità. L’agevolazione per le spese sanitarie riconosciuta alle persone con disabilità poi spetterà anche per l’acquisto di una bicicletta elettrica (e-bike) a pedalata assistita, da parte di soggetti con ridotte o impedite capacità motorie permanenti (a condizione che il contribuente produca un certificato medico che colleghi la bici alle difficoltà motorie). Sempre per il contribuente disabile, sarà agevolato anche l’acquisto di cucine con componenti meccaniche, elettroniche o informatiche finalizzate a facilitare il controllo dell’ambiente. Nell’ottica di semplificare gli adempimenti fiscali non sarà poi più necessario conservare la prescrizione medica per poter portare in detrazione le spese sanitarie relative a particolari medicinali anche veterinari, visite mediche e interventi (ad esempio quelli di chirurgia plastica).

To Top