Blitz quotidiano
powered by aruba

Cairo, 11,4 mln di dividendi. Rcs, le remunerazioni

ROMA – Cairo, 11,4 mln di dividendi. Rcs, le remunerazioni. Oltre al milione l’anno che si autoassegna per la carica di presidente di Cairo Communications, Editore, pubblicità e La7, Urbano Cairo nel 2015 può aggiungere 11,4 milioni di euro di dividendi (20 centesimi ad azione) per la sua quota nel gruppo da azionista di maggioranza. Italia Oggi gli ha fatto un po’ di conti in tasca.

Un po’ meno dei 15,4 milioni di dividendi dell’esercizio 2014, ma, insomma, sempre una bella sommetta: 12.426.000 euro, ovvero oltre un milione di euro al mese, degno del migliore Zlatan Ibrahimovic. La remunerazione di Cairo per il 2015, analoga a quella del 2014, è frutto di 500 mila euro da Cairo communication, 500 mila euro da Cairo editore, 5 mila euro da Cairo pubblicità e 5 mila euro da La7. (Claudio Plazzotta, Italia Oggi)

Le remunerazioni Rcs. Rcs ha corrisposto compensi ai vertici nel 2015 per un totale di 4,26 milioni di euro. E’ quanto emerge dalla relazione sulle remunerazioni depositata in vista dell’assemblea dei soci del 28 aprile. Dal documento emerge che il presidente Maurizio Costa ha ricevuto uno stipendio di 242 mila euro e l’amministratore delegato, Laura Cioli, per circa 110 mila euro, essendo stata nominata amministratore delegato e direttore generale a partire dallo scorso novembre.

Cioli, si legge ancora nella relazione, “percepisce una retribuzione lorda annua pari a 550.000 euro per la carica di direttore generale ed un emolumento fisso pari a 200.000 euro lordi per la carica di amministratore delegato”. L’importo di 103 mila euro ricevuto per il 2015 “tiene conto dell’autoriduzione rispetto al compenso previsto”. D’altro canto, l’ex amministratore delegato Pietro Scott Iovane ha ricevuto tra compensi fissi e benefici non monetari circa 562 mila euro più una buonuscita di 807 mila euro.