Blitz quotidiano
powered by aruba

Carige, la lista Malacalza: Tesauro e Bastianini ai vertici

GENOVA –  Strappa a Piazza Affari Banca Carige dopo la presentazione, nella serata di ieri, della lista di Malacalza Investimenti. Il titolo, entrato in asta di volatilità, segna un rialzo teorico del 9,54%. La famiglia Malacalza ha affidato la presidenza della banca a Giuseppe Tesauro e ha candidato come amministratore delegato Guido Bastianini, attuale direttore generale di Sator. Vittorio Malacalza, che sarà vicepresidente, ha garantito il suo “impegno diretto” nel rilancio della banca.

La lista di Malacalza. Malacalza Investimenti candida quindi per il Cda di Carige Giuseppe Tesauro presidente, Vittorio Malacalza vice presidente. La lista contiene anche il nome espressione della Fondazione, Luciano Pasquale. Mentre Guido Bastianini indicato per il Cda dovrebbe essere il candidato proposto al board per l’incarico ad amministratore delegato.

Bastianini, ex dg Capitalia, è oggi presidente di Banca Profilo e direttore generale di Sator, il gruppo finanziario di Matteo Arpe. La lista depositata dalla finanziaria della famiglia Malacalza oltre a Tesauro, allo stesso Malacalza, a Pasquale e a Bastianini contiene poi i nomi di Maurizia Squinzi, Beniamino Anselmi, Giampaolo Provaggi, Paola Girdinio, Elisabetta, Lucia Venuti, Anna Maria Chiodaroli, Lorenzo Cuocolo, Flavio Venturini e Massimo Pezzolo.

“La lista risponde a rigorosi criteri qualitativi – dichiara Malacalza -, gli uomini e le donne che ne fanno parte dispongono di competenze bancarie e di sensibilità vicine al panorama industriale ed economico per mettere Banca Carige in condizione di cogliere le potenzialità di consolidamento, rilancio e sviluppo. Anche il mio impegno diretto è un ulteriore segnale in questo senso, al fine di mettere al servizio nell’esclusivo interesse della Banca l’esperienza imprenditoriale che deriva da oltre quarant’anni di attività nel mondo industriale”.