Economia

Equitalia, cartelle rottamate: il 77% per sanare Irpef e Iva. I dati dell’Agenzia delle Entrate

Equitalia, cartelle rottamate: il 77% per sanare Irpef e Iva. I dati dell'Agenzia delle Entrate

Equitalia, cartelle rottamate: il 77% per sanare Irpef e Iva. I dati dell’Agenzia delle Entrate

ROMA – Equitalia, cartelle rottamate: il 77% per sanare Irpef e Iva. I dati dell’Agenzia delle Entrate. Irpef e Iva sono le principali ‘voci’ che hanno interessato la rottamazione delle cartelle, rappresentando oltre il 77% delle domande. Come ha riferito il direttore dell’Agenzia delle Entrate Rossella Orlandi in audizione, il 41,9% delle cartelle rottamate, relative a imposte gestite dall’Agenzia, riguarda infatti la richiesta dei contribuenti mettersi in regola con l’Irpef mentre i debiti Iva rappresentano il 35,7% delle domande. Il 13,1% riguarda altri debiti, dall’Ires all’addizionale Irpef comunale, l’8,9% l’imposta sui redditi delle persone giuridiche.

I dati presentati da Orlandi sono frutto di “una proiezione dell’incidenza delle differenti tipologie di imposte amministrate dall’Agenzia delle entrate oggetto delle richieste di adesione alla definizione agevolata” ad Equitalia. Non compaiono quindi ad esempio le richieste di rottamare le multe (che molti Comuni hanno affidato per la riscossione anche di altri enti) o debiti sul fronte dei versamenti contributivi (che ad esempio Equitalia riscuote per conto dell’Inps).

Sono stati elaborati, ha precisato il direttore dell’Agenzia, “i carichi contenuti all’interno di un campione significativo di cartelle e di avvisi di accertamento esecutivo affidati dall’Agenzia delle entrate, riferiti a più del 50% delle istanze pervenute e già registrate sul sistema informativo di Equitalia al 6 maggio”. Per avere i dati definitivi sulla rottamazione, ha aggiunto, Equitalia “sta lavorando alle istanze e confrontando i dati per capire chi ha diritto al beneficio o meno. Entro una decina di giorni dovremmo avere un quadro completo”.

To Top