Blitz quotidiano
powered by aruba

Condominio: bonus ristrutturazione fino a 40mila euro a appartamento e…

ROMA – Condomini: bonus ristrutturazione fino a 40mila euro a appartamento e… Fino a quarantamila euro per appartamento, con una detrazione del 65% che può arrivare al 70% se riguarda l’involucro (il cappotto) dell’edificio e al 75% se viene comprovato con certificazione il miglioramento della prestazione energetica invernale ed estiva (purché gli interventi riguardino il 25% della superficie disperdente lorda dell’intero immobile).

Sono le novità previste dall’Ecobonus per i condomini che introducono un meccanismo premiante in base ai risultati di risparmio dei consumi ottenuti. Saranno anche previsti controlli a campione. La detrazione, che prevede il recupero in 10 anni, viene stabilizzata fino al 2021.

Si può cedere il credito fiscale. Importante – sottolinea La Stampa – la novità che consente di “cedere” il credito fiscale.

Altra novità è la possibilità di cedere il credito fiscale maturato a tutti i potenziali beneficiari, intesi non più solo come imprese che effettuano i lavori ma anche a soggetti terzi. Questo significa che per esempio un’azienda può decidere di anticipare il costo dell’investimento per ristrutturare un condominio, e rifarsi delle spese incassando lo sconto fiscale cui avrebbero diritto i condomini, che magari possono non avere i soldi necessari ai lavori o non avere la capienza fiscale per godere della detrazione. (Roberto Giovannini, La Stampa)

Vecchio bonus (50%) prorogato un anno. Il vecchio bonus che consente il recupero fiscale del 50% della somma spesa (dall’imponibile Irpef) fino a 96mila euro per le ristrutturazioni tradizionali è stato prorogato di un anno. Parliamo della ristrutturazione di scale, muri interni, solai e cancellate. Anche il bonus per l’acquisto di elettrodomestici di classe energetica A+ è stato prorogato di un anno.