Economia

Confindustria incontra Sistema Gioco Italia per definire le linee del settore

Confindustria incontra Sistema Gioco Italia per definire le linee del settore

Confindustria incontra Sistema Gioco Italia per definire le linee del settore

ROMA – Il presidente di Confindustria, Vincenzo Boccia, ha incontrato la rappresentanza riunita di Sistema Gioco Italia, la Federazione di filiera dell’Industria del Gioco Lecito e dell’intrattenimento, di cui fa parte anche il concessionario di gioco Codere Network, per stabilire le linee di indirizzo politico del settore. L’obiettivo è la redazione di un documento strategico che possa consentire, in un momento delicato e critico per l’intero comparto, un adeguato riconoscimento dell’Industria del Gioco lecito e dell’intrattenimento, valorizzandone i punti di forza.

Evitare la paralisi del settore del Gioco, superando la logica dei continui interventi di inasprimento fiscale e dei troppi limiti territoriali; migliorare la credibilità e la reputazione dell’intero comparto, fornendo un contributo per evitare eccessi e dipendenze; impedire il default e l’uscita degli operatori del Gioco legale dal mercato, che rappresentano un’eccellenza e un benchmark a livello Europeo, riavvicinando così gli investitori.

Questi i pilastri che delineano gli snodi cruciali per un sano sviluppo dell’Industria del gioco individuati e condivisi durante l’incontro. Perdita di gettito erariale e dell’importante presidio sulla legalità a favore dell’offerta illegale che è pronta a riguadagnare terreno, sono invece le alternative a fronte di politiche proibizionistiche verso il Gioco lecito.

“Certezza del diritto e delle regole, insieme alla coerenza nelle scelte politiche – tutti elementi di credibilità di un Paese– sono i principi animano il settore del Gioco lecito e che dobbiamo garantire”,

ha commentato il Presidente di Confindustria Vincenzo Boccia. Dopo il benvenuto di Ennio Lucarelli, Presidente di Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici è stato Stefano Zapponini, Presidente di Sistema Gioco Italia ad introdurre i lavori del Consiglio Generale straordinario della Federazione di  filiera che, attraverso i Concessionari di gioco Sisal Entertainment, Codere Network e Netwin Italia e le associate ACMI (Associazione Nazionale Costruttori Macchine Intrattenimento), AS.TRO-Assotrattenimento (Associazione Nazionale Gestori di Apparecchi da Intrattenimento), Federbingo (Federazione Nazionale Concessionari Bingo), Federippodromi (raggruppa i principali ippodromi di galoppo e trotto italiani), rappresenta le diverse componenti industriali del Gioco Lecito, un’Industria che in Italia conta 6.000 imprese e 150.000 occupati.

“L’impegno di Operatori e Associazioni della filiera confederale – ha spiegato Stefano Zapponini, Presidente di Sistema Gioco Italia – è oggi più che mai focalizzato nell’intraprendere un percorso di evoluzione responsabile del Gioco e dell’Intrattenimento Italiano, preservando il processo di legalizzazione del settore, mettendo il Cittadino-Giocatore al centro della propria politica industriale. Intrattenimento, divertimento e sicurezza sono, dunque, gli obiettivi di Sistema Gioco Italia che continua a lavorare per perseguire convintamente l’unitarietà di rappresentanza in Confindustria e che chiede una riforma complessiva del settore, con un quadro normativo certo e stabile”.

To Top