Economia

Costruttori romani: “Roma bloccata e incompiuta. Spostiamo la Capitale a Milano”

Costruttori romani: "Roma bloccata e incompiuta. Spostiamo la Capitale a Milano"

Costruttori romani: “Roma bloccata e incompiuta. Spostiamo la Capitale a Milano”

ROMA – E se la Capitale d’Italia non fosse più Roma, ma Milano? La provocazione parte da Acer, l’associazione dei costruttori romani, che ha dedicato un intero numero della sua rivista interna a capire cosa è successo a Roma negli ultimi anni. Come riporta Il Tempo, si parla di una città addormentata, quasi morta, incapace di reagire agli eventi e, soprattutto, in capace di immaginare il suo futuro.

La rivista mette a confronto i pareri di imprenditori, architetti, esperti di urbanistica. “Cosa rende oggi le due città così distanti tra loro?” ci si domanda. Edoardo Bianchi, presidente dell’ Acer, lo dice chiaro: “Noi abbiamo un sogno. Quello di una città che esca dal suo stato catatonico, si doti di una sua vision del futuro e su questa lavori e si impegni concretamente”.

San raffaele

Secondo i costruttori, Milano da circa 20 anni è al centro di un processo di trasformazione urbana molto importante che riguarda soprattutto le aree ex industriali e fieristiche, ma anche le reti infrastrutturali. E Roma? Bloccata in decine di opere ferme.

To Top