Blitz quotidiano
powered by aruba

Dichiarazione dei redditi 730, scadenza prorogata

ROMA – Slitta anche quest’anno la scadenza per presentare la dichiarazione dei redditi con il modello 730: il termine passa così dal 7 al 22 luglio.

Ma slittano anche altre scadenze fiscali. L’affidamento ad Equitalia della riscossione dei tributi nei Comuni, in scadenza il 30 giugno, è stato rinviato al 31 dicembre. Passa dal 31 maggio al 31 ottobre il termine per la riammissione a rate per il pagamento delle cartelle fiscali. Slitta dal primo giugno al primo settembre il via alla sentenza esecutiva nel contenzioso. Infine, passa dal 30 settembre al 30 novembre il termine per lo scioglimento agevolato delle società di comodo e delle altre società e per l’assegnazione dei beni ai soci.

 

Come spiega il Fatto Quotidiano,

a chiedere la proroga, approvata dal Consiglio dei ministri, erano state sia la Commissione Finanze della Camera sia la Consulta dei Centri di assistenza fiscale. Ci si potrà avvalere della proroga per la presentazione del 730, dal 7 luglio al 22 luglio, a patto che i Caf o i professionisti abilitati che, al 7 luglio, abbiano già inviato all’amministrazione fiscale almeno l’80% dei modelli 730 precompilati. Nelle due settimane in più quindi, contribuenti, Caf e professionisti avranno tempo per modificare, correggere e inviare il modello 730 precompilato. Secondo l’ipotesi più accreditata la proroga sarà valida anche per coloro che hanno scelto il fai-date, senza rivolgersi ai professionisti dell’assistenza fiscale: l’anno scorso, questa fu la linea dettata da una circolare dell’Agenzia delle Entrate.