Blitz quotidiano
powered by aruba

Ecobonus ristrutturazioni salvi: più sgravi, incentivi salgono al 65%

ROMA – Gli ecobonus sono stati prorogati dal 30 giugno al 31 dicembre 2013. Il Consiglio dei Ministri ha stabilito la proroga in data 31 maggio.

L’ecobonus approvato dal Consiglio dei ministri è pari al 65%, più basso del 75% previsto dalla bozza presentata. Bozza che, secondo fonti di governo, non è stata accolta dal ministero dell’Economia.

L’ecobonus al 65% approvato dal consiglio dei ministri riguarda sia gli interventi di riqualificazione energetica dei privati che dei condomini. L’ecobonus è stato prorogato di sei mesi per i privati e ”di un anno” per i condomini .

Il bonus per le ristrutturazioni al 50% prorogato dal cdm riguarderà anche gli arredi fissi (cucine, armadi a muro, bagni) e i lavori per l’adeguamento alle norme antisismiche, ha spiegato il ministro dello Sviluppo economico, Flavio Zanonato, uscendo la Palazzo Chigi.

Dario Franceschini, ministro dei rapporti con il Parlamento, ha dichiarato: “E’ molto importante la decisione  non solo di prorogare gli incentivi per le ristrutturazioni al 50% ma di aumentare le detrazioni per gli interventi di efficientamento energetico al 65%. Una misura forte, che aiuterà l’intero comparto dell’edilizia a uscire dalla crisi, a cominciare dalle piccole imprese ma che indirizzerà anche gli interventi nella direzione dell’innovazione e dell’efficientamento energetico”.


*campi obbligatori