Blitz quotidiano
powered by aruba

Enel acquista obbligazioni proprie per 750 milioni

L'operazione arriva in seguito all'offerta volontaria non vincolante, promossa il 14 gennaio 2016 e conclusa il 20 gennaio 2016, per il riacquisto per cassa fino ad un ammontare nominale complessivo pari a 500 milioni di euro di due serie di obbligazioni emesse dalla stessa Enel

ROMA – Enel acquisterà obbligazioni proprie per 750 milioni. L’operazione arriva in seguito all’offerta volontaria non vincolante, promossa il 14 gennaio 2016 e conclusa il 20 gennaio 2016, per il riacquisto per cassa fino ad un ammontare nominale complessivo pari a 500 milioni di euro di due serie di obbligazioni emesse dalla stessa Enel. 

Con l’acquisto di obbligazioni per 750 milioni, il colosso energetico italiano eserciterà la facoltà, riconosciuta dalla documentazione dell’offerta, di incrementare l’ammontare nominale originariamente previsto, hanno fatto sapere dal colosso energetico.

In particolare, il gruppo energetico ha così ripartito l’importo: 591.088.000 euro in valore nominale di obbligazioni con scadenza 20 giugno 2017, a seguito dell’applicazione del fattore di riparto del 92,5715% e 158.919.000 euro in valore nominale di obbligazioni con scadenza 12 giugno 2018, a seguito dell’applicazione del fattore di riparto del 100%.

Come spiega Milano Finanza, 

“L’offerta è stata effettuata nel contesto dell’ottimizzazione della struttura delle passività di Enel mediante una gestione attiva delle scadenze e del costo del debito. In base alle stime degli analisti di Banca Akros, l’operazione permetterà a Enel di risparmiare circa 20/30 milioni di euro l’anno a livello di oneri finanziari”.

 

Milano Finanza ricorda che proprio mercoledì 20 gennaio

“Enel, Bank of China Ltd e la China Export & Credit Insurance Corporation (Sinosure) hanno firmato un accordo quadro non vincolante per promuovere lo sviluppo da parte delle società del gruppo italiano, in particolare di Enel Green Power, di progetti su scala mondiale con la partecipazione di imprese cinesi in qualità di contractors e/o fornitori di servizi di ingegneria, procurement e costruzione. In base a questo accordo, che ha una validità di cinque anni con la possibilità di estensione, Bank of China metterà a disposizione di Enel e delle sue controllate una linea di credito per un ammontare fino a 1 miliardo di dollari statunitensi garantita da Sinosure”.

 

 


TAG:

PER SAPERNE DI PIU'