Economia

Flavio Briatore e il pecorino sardo che sbarca a Dubai: “Bravi ragazzi”

Flavio Briatore e il pecorino sardo che va a Dubai: "Bravi ragazzi"

Flavio Briatore e il pecorino sardo che va a Dubai: “Bravi ragazzi”

NUORO – Flavio Briatore augura in bocca al lupo ai giovani che stanno portando il pecorino Bithi di Barbagia negli Emirati Arabi Uniti.

L’imprenditore cuneese ha twittato i suoi complimenti in occasione dell’apertura del mercato fra i produttori di formaggio Bithi di Barbagia e Dubai. “Pecorino Bithi di Barbagia – scrive Briatore sul suo profilo twitter – con le etichette in lingua araba pronto per la prima spedizione a Dubai. Bravi ragazzi dalla Sardegna agli Emirati”.

Briatore ha anche pubblicato la foto con il formaggio sulla cui etichetta compaiono le scritte in due lingue inglese e araba: classico pecorino stagionato “Bithi di Barbagia”, formaggio tipico sardo.

Prende ormai sempre più forma il progetto lanciato da Briatore con un gruppo di 14 pastori del centro Sardegna insieme ad Oscar Farinetti di Eataly, tutti insieme impegnati a rilanciare il settore caseario sardo attraverso nuove produzioni da commercializzare nel mondo, proprio attraverso la catena di ristoranti del noto imprenditore.

I cinque tipi di pecorino sardo scelti a dicembre a Bitti sono arrivati nei punti vendita e nei ristoranti di Farinetti, le catene Eataly, e nei ristoranti Cipriani, da New York a Londra passando per Dubai, Singapore, Montecarlo, Venezia, Milano, Torino e Roma.

To Top