Blitz quotidiano
powered by aruba

Generali, Greco lascia. A Galateri le deleghe ad interim

L'addio di Greco, che due settimane fa ha annunciato di passare al gruppo concorrente Zurich, è arrivato dopo il Consiglio di amministrazione del Leone

MILANO – Generali, Mario Greco lascia: le deleghe vanno ad interim al presidente Gabriele Galateri. L’addio di Greco, che due settimane fa ha annunciato di passare al gruppo concorrente Zurich, è arrivato dopo il Consiglio di amministrazione del Leone.

Il Cda di Generali ha approvato «la risoluzione consensuale dei rapporti» con il ceo Mario Greco «con effetto immediato e in coerenza con le politiche retributive del gruppo» e «ha deliberato di assegnare temporaneamente al presidente» Gabriele Galateri di Genola i poteri già attribuiti a Greco, si legge nella nota della compagnia. Il board ha anche deciso di incaricare il Comitato per le Nomine e la Corporate Governance di istruire il processo per la selezione dei candidati alla successione della carica a ceo.

A tal riguardo l’azionista Leonardo Del Vecchio, in un’intervista rilasciata all’inserto ‘Affari & Finanza’ di Repubblica, si è detto favorevole ad un successore interno (i favoriti sono il cfo Alberto Minali e il capo di Generali Italia Philippe Donnet).

Il patron di Luxottica ha poi aperto ad un cambio al vertice di Unicredit (“Ha bisogno di cambiamenti così radicali per intraprendere un nuovo cammino che solo una discontinuità può realizzare”). Considerando che Unicredit è primo socio Mediobanca (con l’8,6%), a sua volta primo socio Generali con il 13%, le due partite finiscono per intrecciarsi.

In entrambe le società poi sono azionisti sia Del Vecchio (al 3,2% di Generali, e meno del 2% di Unicredit) e sia Francesco Gaetano Caltagirone (al 2,23% del Leone e sotto il 2% di Unicredit). Alla luce delle cronache Generali, poi, l’intervento di Del Vecchio fa effetto: nel 2012 fu proprio un’intervista del patron di Luxottica a portare allo scoperto il malumore dei soci che di lì a un mese si tradusse nella sfiducia a Perissinotto.