Economia

Giuliano Poletti: “Sgravi contributivi per giovani under-35? Cerchiamo risorse”

Giuliano Poletti: "Sgravi contributivi per giovani under-35. Ma cerchiamo risorse"

Giuliano Poletti: “Sgravi contributivi per giovani under-35. Ma cerchiamo risorse” (Foto Ansa)

ROMA – Meno tasse per i giovani con meno di 35 anni e redditi inferiori a 40.000 euro: dovrebbe essere questa la direzione che prenderà il governo per favorire l’entrata dei ragazzi nel mercato del lavoro. “Sono indicazioni tendenzialmente giuste”, ha detto il ministro del Lavoro, Giuliano Poletti, commentando a Radio anch’io le indiscrezioni di questi giorni sulle misure all’esame dell’esecutivo per il prossimo anno. “E’ ragionevole” – spiega Poletti – ma per fare cose stabili bisogna avere risorse stabili. L’occupazione dei giovani è il tema più importante. Bisogna agire sul cuneo fiscale e contributivo per favorire i giovani”.

Il ministro non ha quantificato le risorse che il governo metterà in campo per la riduzione del cuneo fiscale e contributivo dei giovani, ma si è detto convinto della necessità di “ridurre il peso delle tasse. Bisogna andare in questa direzione – ha detto – Bisogna lavorare per un ciclo virtuoso” ricordando anche l’importanza della lotta all’evasione fiscale.

Il tema essenziale, ha detto, è l‘occupazione dei giovani, citando alcuni dati secondo cui la disoccupazione nella fascia tra i 15 e i 24 anni sarebbe diminuita negli ultimi anni di otto punti, dal 43 al 35. “Gli inattivi nell’ultimo anno, ha aggiunto rispondendo a una domanda sull’aumento di chi non cerca lavoro nell’ultimo mese, nel complesso si sono ridotti di 400.000 unità. Bisogna guardare all’anno, non all’ultimo mese. Nella legge di bilancio dobbiamo tenere sotto controllo il debito e il deficit ma agire sulla crescita”.

To Top