Economia

Guido Rossi è morto: avvocato e giurista, fu presidente Consob e Fgci dopo Calciopoli

Guido Rossi è morto: avvocato e giurista, fu presidente Consob e Fgci dopo Calciopoli

Guido Rossi è morto: avvocato e giurista, fu presidente Consob e Fgci dopo Calciopoli

MILANO – È morto l’avvocato e giurista Guido Rossi, ex presidente di Consob e Telecom. Aveva 86 anni. Nato a Milano il 16 marzo del 1931, si era laureato a 22 anni in giurisprudenza all’Università di Pavia, conseguendo poi il Master of Laws all‘Università di Harvard. Subito dopo aveva iniziato la sua carriera in alcune delle principali aziende italiane.

Fra i massimi esperti italiani di diritto societario, è stato presidente della Consob, l’organismo di vigilanza sulla borsa, e senatore (nella sinistra indipendente) nella decima legislatura. Fu anche il promotore del disegno di legge antitrust del maggio 1988.

Rossi, ricorda Repubblica,

era stato, inoltre, presidente del gruppo Ferfin-Montedison dal 1993 al 1995 e, due anni dopo, della Telecom. Nel 2006 era stato nominato commissario straordinario della Fgci, chiamato a riportare ordine nella Federcalcio dopo lo scandalo Calciopoli. Nello stesso anno è tornato nuovamente in Telecom come presidente, incarico che ha ricoperto fino all’anno successivo.

Tra i libri che scrisse, “Il fallimento nel diritto americano” del 1956, “Trasparenze e vergogna. Le società e la borsa” del 1982, “La scalata del mercato” del 1986.

To Top