Economia

Legge di stabilità, scheda: tutte le misure. Pensioni, Rai..

Legge di stabilità, scheda: tutte le misure. Pensioni, Rai..

Legge di stabilità, scheda: tutte le misure. Pensioni, Rai.. (foto Ansa)

ROMA – Via libera del Senato alla fiducia sulla legge di Stabilità. La manovra ha così incassato l’ok definitivo del Parlamento. I voti favorevoli sono stati 162, i no 125. Il Senato ha approvato anche il ddl di bilancio con 154 voti favorevoli e 9 contrari. Nessun astenuto, come nel caso della legge di Stabilità.

Valgono circa 35 miliardi le misure della legge di Stabilità. Ecco le principali novità, riportate dall’Agi:

DISATTIVATE CLAUSOLE SALVAGUARDIA: scongiurati gli aumenti di Iva e accise per 16,8 miliardi dal 2016.

SICUREZZA E CULTURA: piatto forte del pacchetto il bonus di 80 euro mensili per le forze dell’ordine e la carta elettronica del valore di 500 euro per tutti i ragazzi che compiranno 18 anni nel 2016 da spendere per teatri, musei, aree archeologiche, mostre, eventi culturali e per l’acquisto di libri. Agli studenti dei conservatori e dei licei musicali sara’ assegnato un contributo una-tantum di 1.000 euro per l’acquisto di uno strumento nuovo. Tra le altre misure, per le borse di studio arriva un finanziamento per 50 milioni. Salta l’anticipo al 2016 del taglio dell’Ires.

ADDIO A IMU E TASI: cancellate le tasse sulla prima casa, salvo per gli immobili di lusso, anche per gli inquilini. Sconto del 50% sull’Imu per la prima o la seconda casa data in comodato d’uso ai figli o ai genitori. Riduzione dell’Imu del 25% per i proprietari che danno in affitto la propria casa a canone concordato.

BONUS MOBILI: le giovani coppie che comprano la prima casa hanno diritto a una detrazione del 50% sulle spese sostenute per l’acquisto di mobili fino a un massimo di 16.000 euro.

LEASING PER ACQUISTO PRIMA CASA: arrivano nuove regole che consentono di comprare la prima casa attraverso il leasing.

SGRAVI NEOASSUNTI: prorogata al 2016 la decontribuzone per i neo-assunti che cala pero’ al 40% e avra’ durata biennale.

PROROGA DIS-COLL: la disoccupazione per i collaboratori e’ prorogata per il 2016 e 2017 con un limite massimo di spesa di 54 milioni per il primo anno e di 24 milioni per il secondo.

STATALI: arrivano 300 milioni per il rinnovo dei contratti del pubblico impiego.

SUPER AMMORTAMENTO: e’ al 140% per le imprese che acquistano beni strumentali nuovi tra il 15 ottobre 2015 e il 31 dicembre 2016.

SUD: arriva un credito d’imposta automatico per 4 anni sugli investimenti effettuati da imprese del Mezzogiorno. La misura vale circa 2,5 miliardi.

SALVA-BANCHE: il decreto che ha consentito il salvataggio di Banca delle Marche, Banca Popolare dell’Etruria, Cassa di Risparmio di Ferrara e Cassa di risparmio della Provincia di Chieti viene recepito in manovra.

FONDO TUTELA RISPARMIATORI: arriva il Fondo di solidarieta’ per i piccoli risparmiatori penalizzati dal salvataggio delle quattro banche. Il Fondo avra’ una dotazione finanziaria massima di 100 milioni di euro a carico del Fondo interbancario di tutela dei depositi.

SU RISARCIMENTO DANNI DECIDE ARBITRO: sara’ un arbitro designato con Dpcm a decidere le procedure per accedere alle prestazioni del fondo. Il premier Renzi ha gia’ indicato il presidente dell’Anac Cantone. Il risarcimento del danno sara’ comunque subordinato all’accertamento delle responsabilita’ del personale delle quattro banche.

– ADDIZIONALE IRES E DEDUCIBILITA’: prevista un’addizionale Ires del 3,5% per gli enti creditizi e finanziari dal 2017. Si rendono inoltre interamente deducibili dall’Ires e dall’Irap gli interessi passivi. Saranno deducibili ai fini Ires-Irap le somme versate dalle banche su base volontaria al Fondo di risoluzione delle crisi.

– LITI RISPARMIATORI-INTERMEDIARI: arriva il fondo per la tutela stragiudiziale dei risparmiatori e degli investitori per consentire ai consumatori di rivolgersi gratuitamente all’organismo Consob.

– ALBO UNICO CONSULENTI FINANZIARI: nasce l’albo unico dei consulenti finanziari a cui vengono trasferite le funzioni di vigilanza sui promotori finanziari attribuite alla Consob.

– PENSIONI: anticipo al 2016 dell’incremento della no tax area per gli over 75 a 8.000 euro. Proroga della sperimentazione dell’opzione donna, in scadenza il 31 dicembre 2015, condizionata a eventuali risparmi di spesa risultanti dal monitoraggio effettuato dall’Inps. Viene sterilizzato il calo dei prezzi nel 2014 sugli assegni pensionistici che avrebbe comportato un conguaglio al ribasso nel 2015. In manovra anche la settima salvaguardia per altri 172.466 esodati.

– PART TIME OVER 63: i lavoratori a tre anni dai requisiti per la pensione potranno accedere al part time incentivato. – ECOBONUS: proroga del credito di imposta al 65% per gli interventi di riqualificazione energetica e al 50% per le ristrutturazioni e il connesso acquisto di immobili. Sconto del 65% anche per l’acquisto e l’installazione di dispositivi per il controllo a distanza di impianti di riscaldamento o climatizzazione e caldaie.

– GIOCHI: sale del 2,5% il prelievo erariale unico (Preu) sulle New slot che erogano pagamenti in denaro (awp), arrivando al 17,5%; mentre ?il payout (la percentuale delle giocate che vengono restituite ai giocatori in forma di vincite) passa dal 74% al 70%. Vietate le pubblicita’ dei giochi con vincita in denaro nelle trasmissioni radio e tv dalle 7 alle 22. Previste sanzioni che vanno da 100.000 a 500.000 euro.

– CANONE RAI: il canone Rai scende a 100 euro l’anno e va in bolletta elettrica. Il pagamento avverra’ in rate mensili da 10 euro a partire dal luglio 2016. Il 67% dell’eventuale extragettito derivante dalla misura andra’ alla Rai.

– STOP SANATORIA DELIBERE COMUNI RITARDATARI: stop alla sanatoria delle delibere sui tributi locati adottate dai Comuni dopo il 30 luglio 2015.

– 600 MLN PER TAGLIO DEBITO REGIONI: il contributo alle Regioni a statuto ordinario per la riduzione del debito sale da 1,3 a 1,9 miliardi di euro. Arrivano anche 900 milioni per la Sicilia.

– PROVINCE: le province e le citta’ metropolitane potranno predisporre il ?bilancio di previsione per il solo 2016. Viene aumentato il contributo da 400 a 495 milioni per il 2016. Inoltre potranno rinegoziare le rate di ammortamento in scadenza dei mutui che non siano trasferiti al Mef.

– INCENTIVI PER UNIONI/FUSIONI COMUNI: sale di 30 milioni di euro, dal 2014, il contributo spettante alle unioni di Comuni e altrettante risorse saranno destinare ai Comuni istituiti a seguito di fusione. Dal 2016 il contributo straordinario sara’ pari al 40% dei trasferimenti erariali attribuiti per l’anno 2010 e non superiore a 2 milioni.

– SBLOCCO TURNOVER – I Comuni nati da una fusione o che si sono uniti potranno assumere personale a tempo indeterminato nel limite del 100% della spesa relativa al personale di ruolo cessato dal servizio nell’anno precedente.

– BANCOMAT ANCHE PER CAFFE’ E PARCHIMETRI: commercianti e professionisti dal primo gennaio saranno obbligati ad accettare bancomat e carte di credito anche per importi inferiori a 30 euro.

– FONDO SANITA’: nel 2016 ammontano a 111 miliardi di euro le risorse a diposizione delle regioni per il fondo sanitario nazionale.

– MEDICI, CONTRATTI A TEMPO E CONCORSO ENTRO 2016: per porre rimedio alle difficolta’ sorte negli ospedali a seguito del recepimento della direttiva Ue sui turni di lavoro arrivano contratti di lavoro flessibili prorogabili fino al 31 ottobre 2016 per medici e infermieri. Dopodiche’ sara’ indetto un concorso straordinario da concludere entro il 31 dicembre 2017.

– FARMACI INNOVATIVI: resteranno a carico del Servizio sanitario nazionale le spese per i farmaci innovativi, compreso quello per l’epatite C, per gli anni 2015 e 2016.

– FONDO POVERTA’: nell’assegnazione delle risorse del fondo per la poverta’ avranno precedenza i nuclei con piu’ figli, disabili o donne in stato di gravidanza.

– CARTA FAMIGLIA: arriva la ‘card’ destinata alle famiglie con almeno tre figli minori a carico che da’ accesso a sconti e riduzioni di tariffe su servizi pubblici e privati (trasporto, culturali, sportivi, ludici, turistici e altro). La carta avra’ valore biennale e sara’ rilasciata sulla base dell’Isee.

– TETTO CONTANTE: sale a 3.000 euro il tetto all’uso del contante. La misura non vale pero’ per i pagamenti della P.a. (comprese le pensioni superiori a 1.000 euro) e i money transfer.

– CAF PATRONATI: scende da 28 a 15 milioni il taglio ai patronati, per i Caf il taglio e’ di 40 milioni.

– MORATORIA SPIAGGE, FUORI OSTIA: saranno sospesi fino al 30 settembre 2016 i contenziosi pendenti al 15 novembre 2015 avviati per il rilascio, la sospensione, la revoca e la decadenza di concessioni demaniali marittime. Esclusi dalla sospensione gli stabilimenti balneari ubicati in comuni sciolti o commissariati per mafia, come quello di Ostia.

– VENDITA CALCIATORI: abrogata la norma che obbligava a considerare nell’imponibile da tassare anche il 15% del costo delle attivita’ sostenute per la vendita dalle societa’ sportive.

– MIGRANTI: piu’ fondi in deroga alla normativa vigente per gli straordinari del personale del ministero dell’Interno dedicato all’identificazione dei migranti.

– BABY SITTER: proroga al 2016 del voucher baby sitter che viene esteso, in via sperimentale, anche per le madri lavoratrici autonome o imprenditrici.

– CONGEDO NEO-PAPA’: il congedo obbligatorio dei papa’ per la nascita dei figli sale a due giorni che possono essere goduti anche separatamente.

– BONUS CERVELLI: la proroga per il 2016 e 2017 del regime fiscale agevolato per ‘i cervelli in fuga’ viene estesa a tutti i soggetti che rientrano in Italia entro il 31 dicembre 2015.

– UNIVERSITA‘: aumenta il fondo per il finanziamento ordinario delle universita’ di 6 milioni di euro per il 2016 e di 10 milioni dal 2017. Previsto anche un ulteriore finanziamento di 9 milioni in tre anni per i collegi universitari di merito, come la Normale di Pisa.

– 1.500 ASSUNZIONI DI PROF. E RICERCATORI: piano straordinario per l’assunzione di 500 professori universitari, anche dall’estero, e 1000 ricercatori.

– FONDO SCUOLA: il Fondo viene incrementato di 23,5 milioni per il 2016. Posticipata di un anno l’entrata in vigore del cosiddetto ‘school bonus’. Sale di 25 milioni a 487 milioni lo stanziamento per le scuole paritarie e arrivano 3 milioni di euro in piu’ per gli asili e le scuole elementari parificate.

– ACCERTAMENTI: l’Agenzia delle entrate avra’ un anno di tempo in piu’ per l’accertamento dell’Iva e delle imposte sui redditi. Viene pero’ cancellato il raddoppio dei termini per l’accertamento nel caso di violazione che comporta obbligo di denuncia per uno dei reati tributari.

– 730 PRECOMPILATO: in caso di lieve ritardo o di trasmissione errata dei dati relativi al 2014 della dichiarazione dei redditi precompilata non si applichera’ nessuna sanzione se l’errore non ha determinato un’indebita fruizione di detrazioni o deduzioni.

– AGENZIA ENTRATE: continueranno a percepire lo stesso trattamento economico “a titolo individuale e in via provvisoria” e a svolgere le relative mansioni i funzionari dell’Agenzia delle Entrate, retrocessi in seguito a una sentenza del Tar.

– REGIME MINIMI E PARTITE IVA: ampliato l’accesso al regime fiscale forfettario di vantaggio. La soglia di ricavi sale di 15.000 euro per i professionisti (portando cosi’ il limite a 30.000 euro) e di 10.000 euro per le altre categorie di imprese.

– SPENDING REVIEW: dimezzati rispetto ai 10 miliardi indicati nel Def di aprile gli obiettivi di risparmi di spesa.

– TAGLIO PARTECIPATE: saranno ridotte da 8.000 a 1.000.

– STOP SUPERTASSA YACHT: viene cancellata la ‘supertassa’ sulle imbarcazioni di lusso introdotta dal governo Monti.

– GP FORMULA 1: l’Aci e’ autorizzata a sostenere le spese per l’organizzazione e la gestione del Gran Premio d’Italia di Formula 1 attingendo alle risorse iscritte nel suo bilancio.

– AUTOVELOX: potra’ accertare anche le violazioni dell’assicurazione Rc auto e l’omessa revisione dei veicoli.

 

To Top