Blitz quotidiano
powered by aruba

Luxottica assume, cresce, tv inglese attacca: “Troppo bravi”

ROMA – Luxottica sotto attacco a Londra, mentre in Italia è una delle poche vere glorie nazionali. Luxottica accusata dagli inglesi di vendere a 100 quello che costa 10 a produrre, la stessa Luxottica che in Italia assume altre 500 persone, strappa a un rivale americano la concessione del marchio Valentino per gli occhiali, è probabilmente l’unica multinazionale italiana di successo con base direzionale e occupazionale in espansione in Italia. I giornali italiani hanno seguito con passione la dinasty sviluppatasi attorno al fondatore, Leonardo Del Vecchio, che a 81 anni suonati è tornato al timone dell’azienda, all’estero sono spaventati della sua bravura e della sua capacità imprenditoriale.

Resta senza risposta la domanda su cosa accadrà quando Del Vecchio sarà chiamato a rendere conto al principale azionista dell’Universo. Lui sembra vedere tutto facile, probabilmente si considera eterno, ma ci sono precedenti imporanti passati e anche futuri di una sindrome da après moi le deluge in altre aziende italiane. Alla fine c’è una sola certezza: che il futuro della azienda dipenderà dalle scelte degli eredi del fondatore.
L’attacco a Luxottica è venuto da Channel 4, una televisione commerciale inglese. Il programma si chiama Supershoppers ed è condotto da Anna Ricson e Andi Osho. Nel loro documentario, riferisce Laura Lambert sul Daily Mail, rivelano che l’80 per cento dei marchi di occhiali da sole è posseduto, disegnato e venduto da una sola azienda.
Channel 4 Supershoppers mostra come Luxottica domini il mercato mondiale degli occhiali da sole cosìche la società italiana può anche dettare i prezzi perché possiede Sunglass Hut, il più grande rivenditore di occhiali da sole del mondo. I marchi di Luxorttica includono Versace, Ray Ban, Oakley e Dolce e Gabbana e il rialzo di prezzo che possono fare su ogni paio di occhiali è giudicato alto dalla tv britannica.

Nonostante produrre una montatura basica di plastica costi solo 10£ circa, il documentario spiega che si può vendere al dettaglio quasi a 100 sterline, 120 euro. E un paio con una montatura più costosa in titanio può essere venduta fino a 350 sterline, mentre il processo di manifattura costa intorno alle 50 sterline.

“Luxottica non solo progetta e realizza gli occhiali da sole, ma li vende anche”, spiega la co-presentatrice Anna Ricson:

“Controlla l’intero processo, dallo studio del design fino alla vendita nei negozi’.
Seguono dati economici. Luxottica ha venduto 83 milioni di paia di occhiali da sole in un anno, con un fatturato di 7,6 miliardi di euro e un utile di 687 milioni in tutto il mondo.

Andrew Roberts, di Bloomberg, spiega come Luxottica può governare i prezzi che pagheranno i consumatori, possedendo la maggior parte degli occhiali da sole firmati:
‘”In una certa misura controllano le tue scelte . Nel caso di Sunglass Hut, se si osserva quello che stanno realmente vendendo nei loro negozi, si noterà che la maggior parte degli occhiali fa parte del gruppo Luxottica. Possono quindi definire la loro politica dei prezzi come meglio credono”.


PER SAPERNE DI PIU'