Economia

Marchionne: “Panda via da Pomigliano entro 2 anni. Io lascio nel 2018”

Marchionne: "Panda via da Pomigliano d'Arco entro due anni. Produrrà altre auto"

Marchionne: “Panda via da Pomigliano d’Arco entro due anni. Produrrà altre auto”

ROMA – Marchionne: “Panda via da Pomigliano d’Arco entro due anni. Produrrà altre auto”. “La Panda andrà altrove, ma non ora, intorno al 2019-2020. Lo stabilimento di Pomigliano ha la capacità di fare altre auto”. Così l’amministratore delegato di Fca, Sergio Marchionne, al Salone dell’Auto di Ginevra.

Lascerò Fca alla fine del 2018“, ha detto poi Sergio Marchionne rispondendo ai giornalisti durante la conferenza stampa di Ferrari.    “Che giudizio do su di me? Lascio agli altri cuochi giudicare, posso dire che a casa mia non si muore di fame”, ha scherzato Marchionne che prima aveva giudicato Tavares un ottimo cuoco.

Non si sa come la prenderanno gli operai italiani (bene se reggerà la promessa di produrre auto di gamma più elevata), Marchionne può però guardare avanti con ragionevole sicurezza perché fino almeno 2021 sarà lui a guidare Fca: “Se voglio prendere l’ultima parte degli incentivi devo rimanere, altrimenti non prendo nulla. Il termine finale è 2020-2021”.

Quanto al matrimonio tra i francesi di Psa e Opel (di General Motors) l’ad non chiude la porta a nuovi progetti di fusione con Gm: “La mia idea sulla fusione con Gm rimane la stessa, anche se ora le sinergie sono un po’ cambiate e quindi è meno desiderabile. Abbiamo perso il 20% delle sinergie che potevano esistere con la fusione. Comunque non cambia niente. Le preoccupazioni geopolitiche se sono reali per loro, lo sono anche per noi. Non chiudo mai nessuna porta, impossibile chiudere la porta con Gm perché non si è mai aperta. Ho bussato e non ho avuto risposta. Potrei bussare di nuovo o bussare ad altre porte. Se utile per il business lo farei”.

To Top