Economia

Mini-patrimoniale sulle polizze vita: spunta imposta del 2 x mille nella manovra

mini-patrimoniale-polizze-vita

Mini-patrimoniale sulle polizze vita: spunta imposta del 2 x mille nella manovra

ROMA – Mini-patrimoniale sulle polizze vita: spunta imposta del 2 x mille nella manovra. Nelle pieghe della manovra di bilancio appena approvato alla Camera è spuntata una mini-patrimoniale sulle polizze vita a capitale garantito.

Si tratta di una imposta di bollo del 2 per mille che si applica sui valori maturati a partire da gennaio 2018: l’assicurato pagherà l’imposta (che, in dieci anni, diventa del 2 x cento) “al momento del rimborso o del riscatto della polizza”, recita la bozza del ddl.

Un testo di legge che ha ancora margini di negoziazione e perfezionamento. La misura ha l’obiettivo di far incassare alle casse dello Stato un maggior gettito di 194 milioni nel 2018 e di 292 milioni di euro a partire dal 2019.

Per le assicurazioni che operano come sostituti d’imposta non è comunque una novità assoluta visto che il bollo del 2 per mille è già in vigore per le polizze vita del Ramo III (united ed index linked) e del Ramo V (polizze di capitalizzazione). Ora verrebbe estesa a quelle polizze vita rivalutabili e più diffuse in quanto non sono speculative perché garantite dalla restituzione del capitale investito. In questo modo, va detto, il 2 per mille spalmato sulla durata della polizza, nella media di 10 anni, si trasformerà in un prelievo finale del 2 per cento. (Marco Mobili, Il Sole 24 Ore)

To Top